5 campanelli d’allarme per riconoscere un infarto

5 campanelli d’allarme per riconoscere un infarto

I dati scientifici sono chiari: una persona su 5 subisce un infarto senza averne avuto preavviso. Per questo è importante sapere quali sono i campanelli d’allarme da tenere in considerazione in questi casi. L’infarto al miocardio per esempio è spesso preannunciato da sintomi ben precisi come pressione al torace, dolore al petto, sudorazione fredda, capogiro, vomito. Una persona su cinque però non si rende conto in tempo di questi sintomi e si trova – senza preavviso – davanti all’evento. Esiste un modo per cogliere quei piccoli campanelli d’allarme? Si, è importante imparare a riconoscere quei classici sintomi, spesso scambiati per piccoli malesseri passeggeri.

Nelle donne: spossatezza, disturbi del sonno, ansia, indigestione e respiro corto sono sintomi importanti e da non sottovalutare. Negli uomini, un senso di pesantezza al braccio sinistro che può essere spesso scambiato per un movimento fatto male oppure, problemi gastrici come quelli che di solito avvertiamo dopo un pasto abbondante, che possono essere scambiati con una cattiva digestione ed infine, un leggero formicolio alle dita della mano sinistra, scambiate spesso per un lieve addormentamento della parte, dovuto ad una posizione sbagliata. Capiamoci bene, singolarmente, questi episodi possono non rappresentare nulla ma, se cominciano ad avvertirne più di uno, l’unico consiglio è quello di effettuare un controllo medico.

Fonte: staibene.it

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X