Le medicazioni avanzate per il trattamento delle ferite acute e croniche

Le medicazioni avanzate per il trattamento delle ferite acute e croniche

Il presente documento è scaturito dall’interesse che la Commissione Regionale Dispositivi Medici ha ritenuto rivolgere al tema della cura delle lesioni e delle ferite acute e croniche, nonchè ai dispositivi medici correlati. Tali prodotti costituiscono un’area di grande sviluppo dove le innumerevoli medicazioni commercializzate assorbono rilevanti risorse economiche delle Aziende sanitarie e possono rendere difficili le scelte dei dispositivi più appropriati rispetto al setting assistenziale e alle condizioni cliniche del paziente.

Obiettivo del documento

Il presente documento, partendo dalla descrizione delle principali tipologie di ferite acute e croniche, si propone di indicare il corretto approccio al trattamento di tali tipi di lesione, analizzare le caratteristiche, indicazioni, controindicazioni e interazioni delle principali medicazioni impiegate nella pratica assistenziale regionale e operare un esame approfondito delle evidenze scientifiche, derivate dall’analisi della letteratura. A tale proposito sono riportate due diverse sezioni che sintetizzano, in un caso, le caratteristiche dei diversi studi clinici e revisioni sistematiche e, nell’altro, i risultati rispetto alla qualità delle evidenze. Tale analisi della letteratura ha permesso di stilare i protocolli di utilizzo delle medicazioni avanzate, in relazione alle tipologie di lesioni e alla loro gravità, che vengono illustrati in una sezione specifica del documento.
Le scale di valutazione delle lesioni cutanee maggiormente utilizzate a livello internazionale nella pratica assistenziale sono riportate nell’allegato 1.
Inoltre, poiché questi dispositivi medici sono acquisiti mediante procedure centralizzate tramite l’Agenzia Regionale per lo sviluppo dei mercati telematici Intercent-ER, il presente documento costituisce uno strumento di riferimento per supportare la definizione dei capitolati tecnici e la scelta dei dispositivi medici in fase di gara.

Autori
Angela Peghetti Servizio Infermieristico-tecnico-riabilitativo Centro Studi EBHC
Azienda Ospedaliero Universitaria Sant’Orsola Malpighi, componente della CRDM
Matilde Mantovani Coordinatore assistenziale Chirurgia della mano, Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena
Giuliana Canova Direzione Infermieristica AUSL di Rimini, componente della CRDM
Loretta Ferri Coordinatore assistenziale Sala Operatoria Generale Ospedale Maggiore,Azienda USL Bologna, ex componente della CRDM Hanno collaborato per la ricerca della letteratura: P. Paganelli, L. Gattafoni, A. Facchetti, studenti del Master in Evidence based practice e metodologia della ricerca clinico assistenziale – Università di Bologna

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X