Trentino, l’allerta della Protezione Civile ci raggiungerà via sms

Trentino, l’allerta della Protezione Civile ci raggiungerà via sms

Trento – In caso di emergenza un sms raggiungerà i cittadini in pericolo

La Provincia sta studiando il servizio con i gestori telefonici: messaggi diretti a tutte le persone presenti in una zona. L’allerta della Protezione Civile ci raggiungerà via telefonino, con un semplice sms, anche se non si ci siamo mai registrati, semplicemente perché il nostro telefonino è “agganciato” a una cella telefonica in un’area considerata a rischio. E’ l’ultima frontiera della Protezione Civile che sta valutando questa possibilità – sull’onda di altre esperienze positive svolte fuori provincia – per raggiungere in brevissimo tempo moltissime persone che sono presenti in un luogo dove (tanto per fare un esempio) è prevista una piena oppure un temporale particolarmente violento.

Con questo sistema (che avviene secondo il protocollo cell broadcast attraverso le normali reti di telefonia cellulare) verrebbero raggiunti dall’allerta anche i turisti e in ogni caso le persone presenti occasionalmente in Trentino, che non si sono registrate preventivamente al servizio. Attualmente sono in corso contatti tra la Provincia e i gestori di telefonia cellulare che materialmente faranno transitare i messaggi di allerta sulle proprie reti.

Ma questo genere di sms sono solo l’ultima frontiera utilizzata dalla Protezione Civile nel campo della comunicazione. Da tempo ormai è attivo il profilo Facebook della Protezione Civile del Trentino che è seguita da quasi 15 mila persone, mentre il profilo Twitter ha 1.170 follower. Sono circa 4.400 inoltre gli iscritti al servizio di allerta via WhatsApp a cui ci si può iscrivere inviando un messaggio al numero 335 6301222. Si tratta di un servizio che è stato attivato nella primavera di due anni fa e che è cresciuto parallelamente alla popolarità del social network più diffuso tra gli utilizzatori di smartphone. Per ricevere i messaggi bisogna comunicare il proprio numero di telefono all’utenza indicata (335 6301222) e quindi registrare il numero in rubrica.

E anche il soccorso alpino ha rinnovato proprio in questi giorni il proprio sito internet, dove è possibile ottenere informazioni sull’attività del corpo e soprattutto sulla prevenzione degli incidenti in montagna. La realizzazione di questo sito – si legge in una nota diffusa dal soccorso alpino – si inserisce nell’ambito di una strategia che considera la comunicazione uno strumento importante per la diffusione delle informazioni.

Fonte

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X