23 e 24 aprile: il bollettino di vigilanza meteo della Protezione Civile

23 e 24 aprile: il bollettino di vigilanza meteo della Protezione Civile

Previsioni per il 23 aprile

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, settori settentrionali della Toscana e crinali appenninici emiliani, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Umbria, Lazio centro-meridionale e Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sul resto della penisola e sulla Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in generale calo, anche sensibile specie sulle regioni centali.
Venti: forti occidentali sui settori settentrionali della Sardegna.
Mari: molto mossi il Mar di Sardegna, il Mar Ligure e il Tirreno centro-settentrionale.

Previsioni per il 24 aprile

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori prealpini e pianeggianti della Lombardia e su Veneto meridionale, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e settori tirrenici di Campania, Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, localmente a carattere di rovescio, sui restanti settori di Veneto, Campania e Basilicata e su Trentino, Piemonte sud-occidentale, Liguria, pianura friulana, Molise, Puglia e settori settentrionali della Sicilia, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: in calo fino a fine giornata fino agli 800-1000 m su Trentino, settori prealpini orientali della Lombardia, Piemonte sud-occidentale, entroterra ligure di Ponente e Appennino lombardo ed emiliano occidentale, con apporti al suolo da deboli a moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile calo nei valori serali al Nord e sulle Marche.
Venti: da forti a burrasca nord-occidentali sulla Sardegna; forti nord-orientali, con locali raffiche di burrasca, sui settori adriatici settentrionali e marchigiani; localmente forti dai quadranti occidentali su basso Lazio, Campania, Sicilia e Calabria; forti o di burrasca settentrionali sui settori alpini, con raffiche di Foehn nelle valli.
Mari: agitati il Mar di Sardegna e il Tirreno centrale; molto mossi i restanti bacini occidentali, l’Adriatico settentrionale e localmente l’Adriatico centrale e lo Ionio.

 

Leggi tutto l’articolo »- -Torna alla Home »
Fonte | http://bit.ly/1Wh6jMV

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X