25 anni di volontariato sul Gran Sasso d’Italia: Auguri alla Protezione Civile di Mosciano Sant’Angelo

25 anni di volontariato sul Gran Sasso d’Italia: Auguri alla Protezione Civile di Mosciano Sant’Angelo

Braccia forti e cuori grandissimi. La Sezione di Mosciano Sant’Angelo dei Volontari Protezione Civile Gran Sasso d’Italia festeggia  25 anni al servizio degli altri. Il 06 dicembre 2015, dalle ore 08.30 i volontari provenienti da tutta  la provincia e le autorità civili e militari convergeranno nel centro storico di Mosciano  per partecipare alla festa che inizierà con la Santa Messa presso la Chiesa Madre di Mosciano Sant’Angelo e  la benedizione di due  automezzi che andranno ad ampliare le dotazioni.

A seguire ci sarà un momento di condivisione del percorso associativo già tracciato e di quello futuro, con il motto “il nostro impegno continua”. Per l’occasione saranno consegnate delle targhe realizzate per l’evento e a chiusura della mattinata sarà offerto un rinfresco ai partecipanti.

Il Corpo Volontari Protezione Civile di Mosciano Sant’Angelo, oggi Sezione dell’Associazione Volontari Protezione Civile Gran Sasso D’Italia, è stato costituito il 23 novembre 1990 per volontà di dodici cittadini moscianesi, alcuni dei quali avevano avuto esperienze di volontariato fuori regione. Ben presto, con l’assegnazione della prima sede, si distinse come punto di riferimento per coloro che nel comune e nei paesi limitrofi avevano del tempo libero da dedicare agli altri con solidarietà ed impegno sociale.  Sono trascorsi venticinque anni di iniziative e di intensa attività di volontariato con immutato entusiasmo e tanta volontà di fare.

Ad oggi la Sezione è composta da oltre ottanta soci, uomini , donne e giovani che si donano a favore dei bisognosi, ma anche nelle attività di previsione e prevenzione dei rischi, soccorso delle popolazioni colpite, contrasto e superamento dell’emergenza e mitigazione del rischi.

Nei decenni trascorsi  tanti gli interventi messi in campo spiccano:

  • 1997 a Serravalle di Chienti (MC) per il sisma Marche-Umbria;
  • 1998 a Sarno per l’alluvione che colpì la zona della Campania
  • 1999  missione Arcobaleno con la Regione Abruzzo presso Valona (Albania) , contestualmente alluvione di Pineto (TE)
  • 2000 a Trino Vercellese (VC) per l’alluvione del Piemonte
  • 2002 con la Regione Abruzzo nel Comune di Rotello  (CB) per il sisma Molise
  • 2004 grande evento Papa a Loreto
  • 2005  emergenza neve della costa adriatica teramana e successivamente  Esequie di S.S. Giovanni Paolo II dapprima e insediamento di S.S. Benedetto XVI
  • 2006 emergenza della discarica di c.da La Torre a Teramo, incendio di un deposito di rottami nella zona Ind.le di Colleranesco a Giulianova , incendio di un fienile in località Casale San Nicola di Isola del Gran Sasso
  • 2009 l’intervento nel terremoto di L’Aquila
  • 2012  sisma Emilia  a supporto della colonna mobile della Regione Abruzzo, fino alle recenti emergenze idrogeologiche che hanno colpito la nostra provincia.

Articolo di Alessandro Lellii

 

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X