Alluvione di Firenze, nel cinquantesimo anniversario i Vigili del Fuoco studiano autoprotezione e soccorso ai disabili

Alluvione di Firenze, nel cinquantesimo anniversario i Vigili del Fuoco studiano autoprotezione e soccorso ai disabili
Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco rievoca il tragico evento che vide coinvolta la città di Firenze e che impegnò fortemente i Vigili del Fuoco di Firenze e di tutta Italia. L’evento per il 50° Anniversario Alluvione di Firenze & Autoprotezione contrassegnerà il centro della città martedì 18 e mercoledì 19 0ttobre. I Vigili del Fuoco saranno in Piazza della Signoria a partire dalle ore 9.00 per compiere insieme un viaggio temporale nel mondo del soccorso in caso di calamità. Si parlerà anche di soccorso e disabilità

ReturnImgNewsQuesta mattina sotto una pioggia incessante  è iniziata la giornata dedicata alla memoria ed il ricordo dell’alluvione di Firenze.  Palazzo Vecchio e Piazza della Signoria sono divenuti la cornice di un momento storico particolare e caro ai Vigili del Fuoco.  I mezzi storici del Museo di Mantova, sono stati disposti sulla piazza quasi come a voler tracciare un percorso nel tempo del soccorso  e delle tecniche impiegate.

Alle ore 9.00 le prime  scuole elementari e medie si sono approcciate con il gruppo delle ANVVF di Pistoia e Firenze sull’attività di sicurezza in ambito domestico.

Alle 10.30, nella fantastica cornice della ex chiesa di San Pier Scheraggio presso gli uffizi,  si è tenuta la prima convention dedicata alle scuole superiori,  sul tema USAR e sisma ”I nuovi professionisti dell’emergenza e autoprotezione in caso di terremoto”. Il Capo Squadra del Comando Vigili dei fuoco di Firenze, Marco Benvenuti ed altri colleghi, hanno trasmesso l’emozione  e l’orgoglio di essere un Vigile del Fuoco, spiegando l’impegno e la professionalità che questo lavoro comportano. Sottolineando altresì l’importanza di dare una coscienza e conoscenza alle nuove generazioni .

ReturnImgNews3In questo contesto di attività statiche e dinamiche che rappresentano il passato il presente non poteva certo mancare il futuro rappresentato proprio dal Dipartimento dell’Emergenza, costantemente in cerca di nuove tecnologie e collaborazioni per far si che il lavoro dei Vigili del Fuoco sia sempre più efficace ed efficiente.

Il  proseguo della manifestazione vedrà coinvolti oltre 200 Vigili del Fuoco  in congedo e altri tra permanenti e volontari che in una sfileranno lungo le strade che nel 66’ furono invase dalle acque.

 

Far memoria del passato, insegnare ai più giovani ad affrontare le calamità naturali e diffondere la cultura della sicurezza e dell’autoprotezione: queste le intenzioni del programma di eventi organizzato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, attraverso la Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco della Toscana ed il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Firenze, per commemorare l’alluvione che mise in ginocchio Firenze nel 1966.

Per la giornata del 18 ottobre, l’iniziativa prevede il coinvolgimento di alunni e studenti delle scuole fiorentine in piazza della Signoria con attività ludico-formative per i più piccoli e una convention per i giovani delle superiori sul tema dell’autoprotezione in caso di calamità.

In piazza della Signoria saranno presenti stand informativi e i Vigili del Fuoco presenteranno, inoltre, le attività di soccorso in presenza di persone con disabilità, grazie alla proiezione di cinque video dedicati al soccorso di persone con disabilità uditiva, visiva, cognitiva e motoria, realizzati dal CNVVF e diffusi oggi sul canale Twitter ufficiale.

Parte del programma di eventi sarà dedicato anche al mondo dell’Università: si parlerà di nuove tecnologie applicate al soccorso e della collaborazione con nuove figure professionali, dagli ingegneri agli architetti, fino agli psicologi, nell’ambito del soccorso.

Mercoledì 19 ottobre, alla cappella dei Pazzi di Santa Croce, si svolgerà il convegno “Flooding Rescue: il soccorso tecnico oggi di fronte ai cambiamenti climatici”, convegno scientifico per gli addetti ai lavori ed universitari.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X