Arriva il corso di alta formazione per gestori di Sistema di Sicurezza e Protezione Civile

Arriva il corso di alta formazione per gestori di Sistema di Sicurezza e Protezione Civile

E’ in arrivo la prima edizione del corso di Alta Formazione Universitaria “Formatori e Gestori delle Risorse Umane nel Sistema di Sicurezza, Protezione e Difesa Civile”.

liuc-logoIn occasione del lancio di questo corso speciale e innovativo che si svolgerà presso l’Università Carlo Cattaneo (LIUC), in collaborazione con Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia Sezione di Gallarate e con il patrocinio della Provincia di Varese, abbiamo contattato il professor Flavio Cruciatti, appartenente al GRIAMEC (Gruppo di Ricerca Interdisciplinare in Antropologia Medica e Etnografia Clinica).

“Il senso di innovazione di questo corso sfocia nella coniugazione degli aspetti di Protezione Civile, in ambito di calamità, con gli aspetti che derivano da fattori dolosi, come il terrorismo. L’obiettivo – come viene spiegato nella scheda di presentazione che segue – è quello di creare una situazione di collaborazione tra volontari e professionisti del settore, quindi tra Protezione Civile e organi militari. In particolare, formare i partecipanti alla gestione di situazioni di crisi ed eventi sia calamitosi che dolosi (crisis & disaster management). Il beneficio deve essere duale, quindi permettere alle due realtà di conoscere le reciproche culture organizzative e di azione. Lo scopo è comune: arrivare ad una risposta sempre migliore alle situazioni di emergenza e calamità“, spiega il prof. Cruciatti.

“Questo corso, oltre ad essere innovativo, è anche un unicum nel panorama nazionale. L’idea è venuta da una richiesta da parte di alcune associazioni di Protezione Civile della Provincia di Varese e da alcuni assessori e funzionari comunali. Inoltre la provincia di Varese ha una componente speciale in questo senso, ovvero la presenza sul territorio della UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) che svolge delle esercitazioni nei campi scuola da più di vent’anni. Dal 2015 ad oggi si è incentrata sul ruolo che i riservisti possono avere nel fare da tramite tra le conoscenze di Protezione Civile e anche l’organizzazione militare. ”

Cruciatti conclude: “Tra le figure che terranno il corso, vedremo, oltre ai nostri docenti, anche formatori esperti, esperti di Protezione Civile, dipendenti provinciali che si occupano da anni di Protezione Civile e anche esperti formatori dei vari settori (geopolitica, NATO, CPRM). Vedremo quindi un affiancamento di nostri docenti dell’università e esperti professionisti di cultura militare e Protezione Civile.”

A seguire, descrizione e obiettivi del corso, e il calendario delle lezioni.

L'autore

Martina Tesser

Free-lance nel settore editoriale dal 2010, scrivo con passione di tematiche relative al soccorso, specialmente legate all'ambito inglese e americano. Futuro? Obiettivo Vigile del Fuoco!

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X