Asaps, gli amici della Polizia Stradale avranno una fondazione per promuovere sicurezza ed etica. Ecco come sostenerla

Asaps, gli amici della Polizia Stradale avranno una fondazione per promuovere sicurezza ed etica. Ecco come sostenerla

FIRMATO L’ATTO COSTITUTIVO DELLA FONDAZIONE ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE E URBANA: NASCE UN’ALLEANZA ETICA PER LA SICUREZZA

 

Giovedì 4 Maggio 2017, dinanzi al notaio di Forlì Cinzia Brunelli, la Fondazione ASAPS per la Sicurezza Stradale e Urbana ha compiuto i suoi primi passi: la firma iniziale sull’atto costitutivo è stata depositata dal Presidente dell’ASAPS Giordano Biserni il quale, con lo stesso entusiasmo con cui nel 1991 aveva promosso la nascita dell’Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale, si è congratulato con gli altri soci fondatori per l’entusiasmante progetto intrapreso. Seduti al tavolo del notaio a sottoscrivere statuto e atto costitutivo a fianco all’ASAPS, diverse realtà associative e imprenditoriali impegnate nella tutela della sicurezza stradale le quali, ognuna nella propria specificità, contribuiscono quotidianamente a produrre responsabilità e legalità nelle nostre città.

La natura di questa iniziativa? La Fondazione nasce come “un’alleanza etica” tra attori diversi che nel fine sociale comune hanno trovato un impegno condiviso, una strada collettiva, la buona strada. Dopo 26 anni di intensa informazione, campagne di sensibilizzazione e azioni positive promosse dall’ASAPS, l’obiettivo oggi è far confluire ad unico tavolo le numerose istanze dei cittadini e delle associazioni, le differenti voci delle forze dell’ordine e le attenzioni dei soggetti imprenditoriali coinvolti nella sicurezza stradale e urbana, al fine di favorire la crescita di una cultura della sicurezza tour court.

La strada da percorrere è tutta da costruire e il Consiglio di Amministrazione è pronto a riunirsi nel prossimo mese, al fine di pianificare le prime attività da porre in essere dopo aver perfezionato il riconoscimento della personalità giuridica presso la Prefettura di Forlì.

Informazione, formazione, consulenza e ricerca sono le parole d’ordine attorno a cui ruoterà il programma della neonata Fondazione: non solo organo di comunicazione aggiornato e professionale, ma interlocutore diretto con il cittadino; non solo punto di riferimento per la preparazione degli addetti ai lavori bensì centro di formazione e specializzazione interdisciplinare; non solo centro di assistenza e divulgazione in materie tecnico-giuridiche ma fonte di pubblicazioni specifiche per le diverse tipologie di utente; non solo uffici studi e osservatori della sinistrosità, bensì progetti di ricerca in ambito nazionale e internazionale.

Oltre ad aver definito e approvato le finalità della Fondazione, i soci fondatori hanno nominato le cariche per il primo quinquennio: davanti al notaio ha accettato l’incarico a presiedere il Consiglio di Amministrazione il Prof. Ugo Terracciano, docente presso l’Università degli Studi di Bologna e Consigliere Nazionale ASAPS, mentre la Vice presidenza è stata affidata all’Ing. Stefano Guarnieri, Vice presidente dell’Associazione Lorenzo Guarnieri con cui l’ASAPS ha sviluppato numerose battaglie, da ultimo la legge sull’omicidio stradale. A supportare la Presidenza nel coordinamento delle attività la Dottoressa di ricerca Dafne Chitos che ha accolto con onore la nomina di Direttrice della Fondazione. La gestione amministrativa ed economica è assegnata all’Avv. Augusto Baldassari in qualità di Tesoriere mentre il Dott. Claudio Malavasi, Direttore della Croce Rossa Italiana Emilia-Romagna e Lombardia, ha ricevuto la nomina di Revisore dei Conti.

Se incrementare il livello di sicurezza corrisponde (anche) alla capacità di un’istituzione di garantire una presa in carico dei rischi a cui è esposto il cittadino e di fornire una risposta per fronteggiarli, la Fondazione ASAPS per la Sicurezza Stradale e Urbana nasce proprio come apertura sinergica per accogliere le criticità di tutti ed offrire un contributo ad ognuno.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X