Autoinfermieristica: Soccorso avanzato con gli infermieri in Lombardia, il manuale di AREU

Il Laboratorio di Analisi e Sviluppo dell’ente lombardo ha realizzato un manuale riassuntivo per spiegare come si effettua il soccorso avanzato pre-ospedaliero con personale infermieristico. Si tratta di un riassunto revisionato e aggiornato di manuali e documenti didattici, adattati ai fini dell’applicazione degli algoritmi per il mezzo di soccorso intermedio, studiato e provato in Italia per la prima volta proprio dalla AREU.

Gli algoritmi infermieristici toccano alcune situazioni di reale urgenza ipotizzabili nei contesti di emergenza territoriale: eventi cardiovascolari, metabolici, neurologici, traumatici, infantili, e sono la sintesi della letteratura scientifica allo stato dell’arte, riferendosi a linee guida e raccomandazioni delle società scientifiche internazionali di riferimento per le diverse patologie. Posto che tutti gli infermieri del soccorso sono tenuti alla conoscenza di tali linee guida, in quanto ispiratirici degli stessi protocolli di intervento per i mezzi medicalizzati del cui equipaggio essi fanno parte e tutti sono tenuti ad essere in grado di erogare quelle prestazioni riferite ad interventi di soccorso avanzato per quanto di propria competenza, l’infermiere del mezzo di soccorso infermieristico viene abilitato a livello personale, in maniera dipendente dalla formazione conseguita e dal grado di competenza acquisito, all’applicazione delle procedure e delle prestazioni, come specificato nel proprio certificato di abilitazione personale, divenendo così titolare del soccorso e responsabile dell’equipe che con esso collabora. La certificazione ha scadenza temporale e necessita pertanto di rinnovo periodico.

Gli infermieri si relazionano esclusivamente con il medico di centrale che riconoscono come unica autorità competente in ordine alla gestione degli interventi di soccorso. Non ricevono alcuna prescrizione da nessun altro medico, anche sulla scena, se non approvata dal medico di centrale.

Le responsabilità risultano così suddivise:

  • Direttore del servizio: approvazione del progetto e dei protocolli operativi
  • Medico di centrale: gestione globale del soccorso; autorizzazione delle fasi dei protocolli che la prevedono
  • Infermiere: valutazione dell’evento e del paziente; applicazione dei protocolli e delle disposizioni del m.d.c.

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

1 Comment

  1. Pingback: Algoritmi infermieristici avanzati nel 118 dell'Emilia Romagna: Ecco i protocolli

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X