Botti, quinto anno senza morti ma feriti in aumento, 9 pazienti gravi negli ospedali italiani

Botti, quinto anno senza morti ma feriti in aumento, 9 pazienti gravi negli ospedali italiani

Capodanno 2018 fornisce dati precisi sull’esito delle campagne di prevenzione ed sul rilevamento degli incidenti dovuti all’uso dei prodotti pirotecnici. La Polizia di Stato fornisce i dati totali che indicano progressi rispetto alla riduzione dei danni, ma un aumento dei feriti lievi.

I dati relativi agli incidenti verificatisi nel corso dei festeggiamenti per il Capodanno 2018, evidenziano un andamento che, in ordine agli episodi mortali, confermano l’andamento positivo. Infatti per il quinto anno consecutivo non si sono registrati decessi.

Viceversa il numero totale dei feriti è risultato in lieve aumento in quanto, a fronte dei 184 dello scorso anno, si è registrato un numero di 212 feriti di cui 36 ricoverati.

C’è stato un incremento dei ferimenti derivanti dall’uso di armi da fuoco che risultano essere 11 rispetto ai 6 dell’anno precedente.

I dati, in relazione alla gravità delle lesioni riportate, fanno registrare:

–       con riferimento ai feriti lievi, prognosi inferiore o uguale ai 40 gg, il rilevamento è di 203 casi, a fronte dei 168 del 2017;

–       con riferimento ai feriti più gravi, cioè quelli con prognosi superiore ai 40 gg, si registrano, 9 persone ferite a fronte dei 12 dello scorso Capodanno.

image001

Con particolare riguardo ai ferimenti di minori si registra un incremento del dato complessivo: sono 50 i minorenni che hanno riportato lesioni mentre lo scorso anno erano stati 48.

Appare opportuno evidenziare come il dato relativo ai minori infradodicenni rimasti feriti sia passato dai 22 del 2017 ai 35 dell’anno in corso, mentre quello relativo ai minori di età compresa tra i 13 e i 17 anni, è sceso dai 26 dello scorso anno ai 15 per il 2018.

Ancora una volta gli episodi più gravi devono essere ricondotti all’uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali nonché all’uso improprio di armi da fuoco.

Di particolare rilievo sono gli episodi occorsi:

–       a Milano: un uomo di 43 anni, nato a Rho, ha riportato ferite gravi alla mano destra risultata completamente dilaniata dallo scoppio di un petardo di fattura artigianale. L’uomo si è recato autonomamente al Pronto Soccorso di Rho dove è stato posto in prognosi riservata. Trasferito presso l’Ospedale San Giuseppe di Milano l’uomo è attualmente sottoposto a intervento chirurgico;

–       a Brescia: un uomo, di cittadinanza Montenegrina, di 28 anni, ha riportato gravi ferite alla testa e al volto a seguito dello scoppio di un petardo illegale utilizzato per mezzo di un mortaio artigianale. L’uomo è stato ricoverato presso il reparto neurochirurgia dell’Ospedale di Brescia in prognosi riservata;

–       a Crotone: una bambina di 7 anni, mentre assisteva ai festeggiamenti del capodanno dal balcone di casa, veniva attinta al torace da un colpo di arma da fuoco vagante, riportando lesioni giudicate guaribili in 10 giorni;

–       ad Avellino: un uomo di 37 anni, mentre si trovava nel cortile della propria abitazione, veniva attinto da un colpo di arma da fuoco vagante, riportando lesioni multiple al torace, glutei ed arti inferiori riportando lesioni giudicate guaribili in gg. 15 s.c.;

–       a Mantova: un minore di anni 17, di nazionalità marocchina ha riportato la perdita di 3 falangi della mano destra a seguito dello scoppio di un petardo. Il ragazzo dopo le prime cure presso il Pronto Soccorso di Mantova è stato ricoverato presso l’Ospedale di Peschiera del Garda (VR), con prognosi da determinare;

–       a Roma: un minore di anni 7 ha riportato una ferita con perdita di sostanza dalla coscia destra, ustione escoriata regione toracica sx ed escoriazione frontale, asseritamente a seguito dello scoppio di un petardo lanciato da terzi. Il minore è stato medicato e ricoverato presso l’Ospedale San Filippo Neri, con prognosi di 20 gg.;

–       a Torino: l’onda d’urto, provocata dall’esplosione in strada di un grosso petardo illegale, ha investito un’abitazione e ha determinato il ferimento dei 4 occupanti dovuto ai vetri infranti delle finestre. I tre uomini e la donna hanno riportato lesioni giudicate guaribili tra i 7 e i 12 giorni.

–       a Bolzano: un uomo maggiorenne del Bangladesh è rimasto ferito ad una mano con amputazione di due dita della mano destra.

      1973018_536717

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X