Bruxelles 18-19 Novembre 2014 Euromise 2014: seminario europeo delle Misericordie

Bruxelles 18-19 Novembre 2014 Euromise 2014: seminario europeo delle Misericordie

Una delegazione porta nella capitale europea l’esperienza della più antica realtà di volontariato del mondo, per studiare le prospettive comunitarie del volontariato

Partirà domani mattina, martedì 18 novembre, alla volta di Bruxelles, una delegazione delle Misericordie d’Italia. A soli 10 giorni dall’approvazione da parte della Commissione Europea dell’accordo nazionale che regolerà l’uso dei fondi europei della programmazione 2014/2020, consiglieri nazionali e presidenti dei coordinamenti regionali delle Misericordie, guidati dal presidente nazionale Roberto Trucchi e dallo staff del laboratorio Alzaia, si recheranno a Bruxelles per due giorni nell’ambito del progetto “#Euromise2014”, seminario europeo delle Misericordie.

“Poiché siamo chiamati ogni giorno a contribuire all’analisi dei processi e delle cause di emarginazione e di abbandono dei sofferenti e a promuovere, nei nostri settori d’intervento, i diritti primari alla vita, la dignità umana e la salute, nonché a realizzare opera di formazione, di prevenzione, di educazione sociale e sanitaria e di solidarietà, per la crescita civile, culturale e religiosa della società a misura d’uomo – ha evidenziato il presidente Roberto Trucchi – vorremmo capire insieme ai protagonisti della rete Europea del terzo settore, quali prospettive potrebbero aprirsi nello scenario europeo attraverso le istituzioni comunitarie, per il mondo del welfare e del volontariato affinché le buone prassi dai noi fin qui, attuate, possano essere maggiormente valorizzate in un contesto transnazionale”.

Nel corso della due giorni, la delegazione avrà la possibilità di confrontarsi con la Commissione ed i principali network europei che seguono temi cari alle Misericordie (immigrazione, volontariato, trasporto sanitario, formazione, protezione civile, povertà). L’obiettivo è tornare a casa con un quadro chiaro di alleanze e priorità che aiuti la Confederazione e le singole Confraternite ad essere sempre più protagoniste per i prossimi anni, valorizzando l’antica storia delle Misericordie al servizio di una progettualità capace di rispondere ai bisogni della comunità (a tal proposito da un anno è nato il laboratorio stabile delle Misericordie “Alzaia”).

Il programma della due giorni, partirà dagli uffici di rappresentanza della Regione Toscana – Ufficio di Collegamento con l’Unione europea – Direzione generale Presidenza, incontrando Maria Chiara Esposito dell’Ufficio di collegamento della Regione Toscana con le Istituzioni Comunitarie a Bruxelles, Concetta Cutrera della Commissione Europea – Social Inclusion e Liz Gosme, Feantsa senior policy officer.

A seguire, nella sede del Parlamento Europeo, ci sarà l’incontro con gli onorevoli: Gianni Pittella (Vicepresidente vicario del Parlamento Europeo), Silvia Costa (Vicepresidente della Delegazione per le relazioni con l’Iraq del Parlamento europeo), Nicola Danti (Presidente della Quinta Commissione “Istruzione, formazione, beni e attività culturali) e Patrizia Toia (Vicepresidente commissione per l’industria, la ricerca e l’energia).

Il giorno seguente, mercoledì, si partirà da l’Infiermeres de Rue – housing first Europe (la Rete Belga che si occupa di salute di prossimità), a seguire incontro presso l’EPHA European public health alliance (la Rete europea delle organizzazioni pubbliche e private che si occupano di salute pubblica) e subito dopo appuntamento alla Social Platform (la piattaforma Europea delle reti sociali). Alle ore 14.30 di mercoledì 19 novembre, presso la sede del Parlamento Europeo – incontro sul futuro del welfare in Europa e nel tardo pomeriggio incontro con il referente della “DG Education and Culture”.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X