CNSAS, salvataggio di un turista straniero a Gavardo (BS)

CNSAS, salvataggio di un turista straniero a Gavardo (BS)

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 6 aprile 2016, la Stazione di Valle Sabbia della V Delegazione Bresciana è stata attivata dalla Centrale operativa per una signora, turista tedesca, di Berlino, nata nel 1954, in vacanza a Toscolano Maderno. Mentre era in compagnia del marito nella zona di Renzano, lungo il sentiero n. 16B, che conduce alla Corna San Bartolomeo, è scivolata. Non riusciva a proseguire perché cadendo ha riportato la distorsione di una caviglia. I due turisti hanno contattato il numero europeo di emergenza 112, che ha quindi allertato il Soccorso alpino. Da un primo scambio di informazioni, i tecnici sono riusciti a farsi dare le coordinate geografiche che però, per ragioni legate alla strumentazione, non erano del tutto precise. Allora hanno cercato di approfondire le informazioni relative al luogo e ai riferimenti visivi e anche grazie a una meticolosa conoscenza dei sentieri e del posto, li hanno localizzati. Sono subito partite le squadre territoriali, sei i tecnici impegnati, che hanno raggiunto la coppia, percorrendo la via prima con i mezzi fuoristrada, poi a piedi. La donna ferita è stata messa in sicurezza e trasportata fino all’ambulanza, per il trasferimento all’ospedale di Gavardo. Ai soccorritori del SASL (Soccorso alpino e speleologico lombardo) accade spesso, soprattutto nelle aree di maggiore frequentazione turistica, di intervenire in situazioni in cui le persone infortunate non sono di nazionalità italiana: in questi casi, la comunicazione avviene quasi sempre in una lingua straniera. A livello nazionale, i dati dicono che le persone soccorse sono in prevalenza cittadini italiani, con l’80,5% (5753), seguiti da tedeschi (554 – 7,8%), francesi (94), austriaci (82) e svizzeri (62), che insieme arrivano al 3,3%; il 5,7% (406) è costituito da altri cittadini europei, quelli provenienti da una trentina di nazioni differenti sono il 2,7% (195).

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

1 Comment

  1. Pingback: lingue straniere in emergenza

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X