CoorCuneoSafety, i Google Glass nelle esercitazioni Anpas Piemonte

CoorCuneoSafety, i Google Glass nelle esercitazioni Anpas Piemonte

CoorCuneoSafety 2014 – l’esercitazione di maxiemergenza svoltasi a Carrù, Clavesana, Farigliano e Dogliani il 4 e 5 aprile, ha coinvolto oltre 600 volontari del Sistema 118 e Protezione civile, 10 ambulanze3 automediche2 fuoristrada attrezzati per interventi di protezione civile, 3 posti medici avanzati di primo livello e 2 autocarri logistici.
Uno spiegamento di forze, strutture e mezzi messo in campo dal Coordinamento delle Pubbliche Assistenze Anpas della provincia di Cuneo in collaborazione con la Struttura complessa di maxiemergenza 118 della Regione Piemonte. Hanno fatto la parte dei leoni anche le nuove tecnologie, come i Google Glass usati per la navigazione, la comunicazione con la centrale e in particolari situazioni di soccorso. 

http://youtu.be/t6s4QFDSo0o

Hanno preso parte all’esercitazione i Volontari del Soccorso Dogliani, il Gruppo Volontari del Soccorso Clavesana, le Croci Bianche di Ceva e Garessio, le Croci Verdi di Saluzzo, Bagnolo Piemonte e Felizzano e la Seirs Croce Gialla Parma.
Insieme ai volontari delle Pubbliche Assistenze Anpas sono intervenuti il personale della Struttura complessa di maxiemergenza 118 della Regione Piemonte, i volontari della Sala operativa regionale di protezione civile Anpas, il Coordinamento provinciale volontari di protezione civile del cuneese i volontari Aib, l’Associazione Nazionale Carabinieri, il Soccorso Alpino delegazione di Mondovì, la Polizia Municipale, i Comuni di Carrù, Clavesana, Farigliano, Dogliani, la Proloco di Carrù e le Unità cinofile da soccorso di Anpas Piemonte.

Un’esercitazione di maxiemergenza durata 18 ore. CoorCuneoSafety 2014 è iniziata alle ore 17.30 di venerdì con l’allertamento e attivazione del Sistema 118 e dell’Unità di crisi a causa di un terremoto simulato, ed è proseguita in notturna con un susseguirsi di allarmi e interventi di soccorso dovuti all’esondazione del fiume Tanaro. Evacuazione dell’Ospedale di Dogliani e della Casa di riposo di Carrù, crolli di ponti e abitazioni con conseguente trasporto in ambulanza dei feriti prima nei posti medici avanzati allestiti, in zona sicura nelle immediate vicinanze degli eventi, poi dopo una prima valutazione delle condizioni mediche, nuovo trasferimento delle persone soccorse all’Ospedale da campo del 118.
Nella piazza del Mercato di Carrù sono stati allestiti l’Unità di crisi, il Posto medico avanzato di secondo livello della Regione Piemonte la Centrale Operativa mobile dell’Emergenza sanitaria 118 e il campo d’accoglienza.
La maxiemergenza è infine terminata sabato mattina con l’evacuazione di circa 150 studenti della Scuola media di Carrù.

«Un’esercitazione molto impegnativa – spiega Andrea Bonizzoli, presidente Anpas Piemonte – che non solo è servita ai volontari soccorritori, alle diverse componenti del Sistema 118, alle Forze dell’Ordine e ai Comuni coinvolti per testare le procedure pensate in caso di emergenza, ma è stata anche molto utile per informare i cittadini sui comportamenti corretti da mettere in atto in caso di eventi calamitosi. Anpas crede molto nell’attività di prevenzione tanto da portare avanti, in collaborazione con il Dipartimento della Protezione civile diverse campagne nazionali, una fra tutte “Terremoto, io non rischio”. CoorCuneoSafety 2014 – conclude Andrea Bonizzoli – ha fornito inoltre l’occasione per provare tecnologie informatiche all’avanguardia come i sistemi di allertamento, localizzazione e comunicazione che stanno alla base di FlagMii, l’applicazione per smartphone che si connette direttamente con le centrali operative dell’Emergenza, e la piattaforma Nowtice sviluppate da Regola e per valutare insieme a Rokivo e Vidiemme Consulting gli innovativi utilizzi dei Google Glass nell’ambito del soccorso in emergenza».

Mario Raviolo, direttore della Centrale Operativa 118 della provincia di Cuneo e della Struttura regionale di Maxiemergenza: «Abbiamo partecipato con operatori del 118 di Cuneo e della Maxiemergenza all’esercitazione organizzata dall’Anpas, che tra l’altro ha previsto per la prima volta anche l’interessante sperimentazione dei Google Glass, cogliendo l’opportunità di addestrare il personale a operare in ambienti difficili, di notte e di giorno, per accrescere sul campo una professionalità che è al servizio dei cittadini coinvolti nelle emergenze».

L’evento CoorCuneoSafety2014 domenica 6 aprile, a Carrù, ha visto in scena il 2° Campionato nazionale del Soccorso organizzato da Anpas Piemonte e aperto a tutte le associate Anpas italiane. In gara 15 equipaggi di ambulanze che si sono sfidati su diverse specialità tra cui prove di guida, trauma, rianimazione e prova a sorpresa. 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X