Cresce il numero di furti nelle ambulanze

Cresce il numero di furti nelle ambulanze

Tra mercoledì e giovedì uno degli ultimi casi di furti all’interno delle ambulanze: un bottino da 15 mila euro.

A Calcinato, in provincia di Brescia l’ultimo furto di due defibrillatori, due aspiratori, due sedie di sollevamento (una elettrica e una manuale) e altro materiale da primo soccorso. Il bottino, del valore di circa 15mila euro, è stato nella notte tra mercoledì e giovedì ai volontari e agli operatori del centro operativo di soccorso pubblico di via Santa Maria.

I ladri avrebbero scavalcato la rete di recinzione, “appoggiandosi” ad una sedia, prima di sfondare a martellate i vetri dei portelloni laterali delle ambulanze parcheggiate all’esterno. Una volta rotti i vetri hanno forzato le portiere, e hanno fatto man bassa di tutto quello che hanno trovato.

Potrebbe invece trattarsi di un colpo su commissione quello accaduto ai volontari di Valtenesi Soccorso, a Manerba, vittime a loro volta, sul finire di agosto, di un furto dalle dinamiche riconducibili all’ultimo blitz di Calcinato. Anche in quel caso vetri sfondati all’ambulanza, attrezzature rubate tra cui due defibrillatori, e un bottino di poco inferiore ai 10mila euro.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X