Croce Rossa, a Firenze la nona Conferenza Regionale Europea

Croce Rossa, a Firenze la nona Conferenza Regionale Europea

Per ridurre gli effetti sociali della povertà, della crisi economica e dell’emergenza migranti una delle soluzioni si chiama volontariato. Che in questi giorni a Firenze fa rima con Croce Rossa, perché da mercoledì 4 giugno alle 9 nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio a Firenze si inaugura la 9° Conferenza Regionale Europea di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. All’evento parteciperanno il sindaco di Firenze, Dario Nardella, il presidente della Federazione Internazionale di Croce Rossa, Tadateru Konoè, il presidente della Croce Rossa Italiana e vice presidente della Federazione Internazionale, Francesco Rocca, il presidente della CRI Toscana, Francesco Caponi e l’incaricato d’affari dell’Ambasciata di Svizzera, Pietro Lazzari. La cerimonia sarà preceduta alle 9 dallo spettacolo degli Sbandieratori della Signoria in piazza della Signoria. 

Fino a venerdì 6 giugno 53 Società nazionali europee e centro-asiatiche si confronteranno sul problema de “L’impatto umanitario della crisi economica in Europa e il ruolo della Croce Rossa nella risposta” attraverso 6 workshop che tratteranno temi come i flussi migratori, le nuove povertà, la disoccupazione, i giovani e gli over 50. Dopo la cerimonia di apertura ci sarà alle 14 a Palazzo degli Affari la sessione plenaria sulle “Conseguenze umanitarie della crisi economica”, seguita dal primo workshop sui “Nuovi aspetti della migrazione” (alle 14,30). Giovedì 5 giugno a Palazzo degli Affari si inizierà alle 9 con la sessione plenaria su “La crisi come opportunità” e poi si terranno le sessioni dei workshop (alle 16 in programma quello su “L’impatto della crisi economica sulla capacità delle Società Nazionali).

Venerdì 6 giugno a Palazzo degli Affari si avrà la sessione plenaria di chiusura dei lavori con la presentazione del documento finale.

http://youtu.be/uvj04Tby-B0

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X