Croce Rossa, debito in crescita a 150 milioni: l’analisi de La Notizia Giornale

Croce Rossa, debito in crescita a 150 milioni: l’analisi de La Notizia Giornale

FONTE: LA NOTIZIA GIORNALE – La battuta sarebbe fin troppo scontata. Eppure non ci sarebbe miglior frase per descrivere la situazione attuale della Croce Rossa Italiana se non quella per cui spararci sopra è fin troppo facile. Né è il primo anno. Basti questo: se nel 2013 il debito, pesante, ammontava a 15 milioni, se nella relazione del 2014 della Corte dei Conti si parlava diun rosso, colossale, salito a 50 milioni, ora, nell’ultimo aggiornamento della magistratura contabile, abbiamo toccato la quota stratosferica di 150 milioni di euro. Insomma, la sensazione è che più passa il tempo e più il buco si ingrossa. C’è qualcosa, dunque, che non va. Soprattutto se si pensa che l’ente di cui stiamo parlando è ormai ad un passo dalla privatizzazione. Secondo quanto stabilito dal decreto dell’ex ministroRenato Balduzzi, infatti, l’ente si scinderà in una bad company (ente pubblico) con il compito di liquidare i debiti e una good company (ente privato) che sostituirà in tutto e per tutto la Croce Rossa così come oggi la conosciamo. Già oggi infatti, secondo quanto si legge nella relazione della Corte dei Conti, i 640 comitati provinciali e locali si sono dotati di proprio codice fiscale, 568 di questi hanno aperto anche una partita iva e 374 sono già iscritti al registro delle persone giuridiche… CONTINUA

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X