Disabilità e trasporto in montagna: un’idea francese arriva in Italia

Disabilità e trasporto in montagna: un’idea francese arriva in Italia

La nuova sfida della disabilità si gioca in montagna, grazie a Joelette

La speciale carrozzina elettrica donata al Cai da Fondazione Cariparma, è stata utilizzata per la prima volta dai pazienti del Centro Cardinal Ferrari che, accompagnati dai loro terapisti e dai volontari del Cai, hanno affrontato i sentieri dell’Appennino parmense nei boschi intorno a Lagdei.

Nel 1987 Joel Claudel, guida alpina francese, costruì questa carrozzina per far conoscere la montagna al nipote disabile. Joelette deve quindi il nome dal suo inventore.

Dotata di un’unica ruota centrale posizionata sotto il seggiolino al quale è ancorata la persona con disabilità, Joelette è una carrozzina da fuoristrada che consente di percorrere in sicurezza anche sentieri irregolari. Viene condotta da almeno due persone, che procedono davanti e dietro il passeggero.

I volontari della Polisportiva Gioco di Parma hanno consentito il trasporto a Lagdei delle persone con ausili. Il direttore del Centro Cardinal Ferrari del Gruppo Santo Stefano Riabilitazione, Antonio De Tanti, ha valutato che

La giornata non è stata una gita, ma una vera seduta di montagnaterapia, l’occasione per mettere alla prova e stimolare le personali abilità e la capacità di organizzare le forze per raggiungere la meta

Fonte

L'autore

Sonia Mon

Editor ad Emergency Live dal 2016. Si occupa principalmente della versione francese del nostro sito web.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X