Donna salvata dal fango a Dartmoor

Donna salvata dal fango a Dartmoor

La foto, rilasciata dalla polizia, mostra la donna settantenne mentre viene soccorsa da una palude di fango dopo esser rimasta intrappolata mentre passeggiava per Dartmoor.

Era circa l’1.45 di sabato quando la polizia ha ricevuto una chiamata da una donna che dichiarava di essere bloccata in una torbiera.

Data la scarsa ricezione del telefono, non è stato subito chiaro dove la donna si trovasse. Dopo diverse chiamate, la gravità della situazione si è fatta chiara, soprattutto quando la donna ha dichiarato: “ora tutto sta nel…” prima che la linea cadesse definitivamente.

Dopo diverse rapide indagini, comprese richieste di aiuto ai gestori della compagnia telefonica del cellulare della donna, attorno alle 2.15 si è riusciti a stabilire che la donna si trovava non lontano da Brenton, a nord di Tavistock.

Uomini e mezzi della polizia, come ad esempio l’elicottero, provenienti da Tavistock e Okehampton, sono stati spiegati nel tentativo di trovare la vittima. Finalmente, alle 2.42 del pomeriggio, la crew dell’elicottero ha individuato la donna e indirizzato i poliziotti sul luogo.

Con l’assistenza della famiglia e contadini del luogo, una scala ed una vecchia porta, i soccorritori sono riusciti a raggiungere la donna e ad estrarla lentamente dal fango.

Adrian Taylor, osservatore aereo del National Police Air Service ha detto: “Quando siamo stati informati della situazione, sapevamo che avremmo dovuto trovare la donna il prima possibile in quanto si trovava in gravi difficoltà, al freddo ed in serio pericolo. Senza l’assistenza dell’elicottero, i soccorsi avrebbero potuto continuare le ricerche per ore senza nemmeno trovarla. La donna era completamente immobilizzata, dalla vita in giù, nel fango ed impossibilitata nei movimenti. Si trovava nel corso di un piccolo fiume ed era accidentalmente affondata in una parte inaspettatamente profonda costituita da fango.

“La profondità e la consistenza del fango era imprevedibile e si trattava chiaramente di un’operazione rischiosa”.

Per le 3 di pomeriggio, la donna era già stata estratta dal fango. I contadini del posto hanno aperto le proprie porte alla donna perchè potesse farsi una doccia, riprendersi con calma e indossare vestiti puliti, La donna se l’è cavata senza ferite.

Un ufficiale ha dichiarato: “essendo una camminatrice esperta, era ben equipaggiata per ogni evenienza, ma la sfortuna è sfortuna. L’incidente serve a ricordare che anche i camminatori più esperti possono incappare in pericoli improvvisi. Fortunatamente, la donna aveva con se il telefono cellulare che le ha permesso di chiamare aiuto. Le operazioni di salvataggio sono state un fantastico lavoro di squadra a cui hanno preso parte elicotteri, poliziotti e persone locali”.

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X