Elisoccorso notturno, in Toscana si parte dalla base di Massa

Elisoccorso notturno, in Toscana si parte dalla base di Massa

Sarà Pegaso 3 il primo elisoccorso toscano a poter operare in notturna su tutta la sua area di competenza. Eliminati gli ostacoli per atterrare direttamente nella piazzola della nuova struttura.

Carrara, 12 aprile 2017 - Da stanotte, a seguito di parere positivo di ENAC, è attivo il volo notturno all’Ospedale Apuane. Lo annuncia Alberto Baratta responsabile del Servizio di Elisoccorso, da anni impegnato con la sua equipe nel settore dell’emergenza.

Sono stati infatti superati tutti gli ostacoli che al momento dell’apertura del nuovo ospedale non hanno permesso di effettuare il volo nelle ore notturne da e per la piazzola dell’elisoccorso collocata nello spazio antistante la  nuova struttura. La piazzola fino ad oggi era autorizzata per decollo e atterraggio solo durante il giorno. Si completa così con l’attivazione sulle 24 ore il funzionamento di un servizio importante per l’intera collettività.

Gli elicotteri 118 effettuano, oltre all’attività di trasporto sanitario (HEMS), anche attività di elisoccorso con l’utilizzo di tecniche che prevedono l’impiego di metodiche particolari, come l’uso del verricello, sulla base di una specifica convenzione tra la Regione Toscana e il Soccorso Alpino e Speleologico Toscano; nonché trasporto di farmaci, organi, persone, materiali in caso di calamità e maxiemergenze.
In Toscana il servizio di elisoccorso, attivato dal luglio 1999, è organizzato su tre basi operative: – elicottero Pegaso 1, con base all’ospedale Santa Maria Annunziata (Ponte a Niccheri), nella Asl Toscana centro (Firenze), con competenza operativa prevalente nell’area Toscana centrale; – elicottero Pegaso 2, con base all’ospedale Misericordia della Asl Toscana sud est (Grosseto), con competenza operativa prevalente nell’area Toscana sud e isole dell’arcipelago; – elicottero Pegaso 3, con base all’aeroporto del Cinquale, Asl Toscana nord ovest (Massa Carrara), con competenza operativa prevalente nell’area Toscana nord e isole dell’arcipelago.

Il finanziamento complessivo della Regione Toscana per lo svolgimento del servizio di elisoccorso nel 2016. è stato di 17.200.000 euro

L'autore

Sonia Mon

Editor ad Emergency Live dal 2016. Si occupa principalmente della versione francese del nostro sito web.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X