Fratture costali da RCP…un problema dei vivi…

Fratture costali da RCP…un problema dei vivi…

Autore: Concetta Pirozzi, Dirigente Medico presso il Pronto Soccorso

EMPILLS - Il post viene fuori dalla curiosità di scoprire dove volessero “andare a parare” gli autori di questo recentissimo articolo: “Comparison of complications secondary to cardiopulmonary resuscitation between out-of-hospital cardiac arrest (OHCA) and in-hospital cardiac arrest (IHCA)” [1].

Mi spiego subito…

Lo studio retrospettivo di cui sopra analizza i dati di un registro di arresti cardiaci di 2 ospedali universitari di Seoul, Repubblica di Korea, nel periodo compreso tra Gennaio 2009 e Maggio 2014.

Su un totale di 2153 arresti cardiaci, i ROSC erano 939: esclusi i traumatici, i paziente con età inferiore a 18 anni e coloro che non avevano eseguito la TC torace entro 48 ore, 148  ROSC sono stati inclusi nell’analisi statistica.

La distribuzione tra arresti intra ed extraospedalieri risulta omogenea per cause di arresto, sesso, età e ritmo iniziale.

Fa eccezione la durata della RCP, sensibilimente differente tra i due gruppi (28.6 vs 7.9 min- vedi tabella sottostante).

The post Fratture costali da RCP…un problema dei vivi… appeared first on EM Pills.

from EM Pills http://bit.ly/1QyCAMA
via IFTTT

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X