Genova, la telefonata al 118 dopo lo schianto della Jolly Nero

Genova, la telefonata al 118 dopo lo schianto della Jolly Nero

La sera del 7 maggio 2013 la nave Jolly Nero della Messina&C ha centrato in pieno la torretta della capitaneria di porto sovrastante la banchina del Molo Giano nel porto di Genova. La voce del signore che telefona al 118 è disperata quanto incredula, come del resto la risposta dell’operatore del 118 che non riesce a credere ad un disastro di simili proporzioni. I soccorsi sono stati subito attivati e continuano tuttora le ricerche dell’ultimo disperso da parte dei sommozzatori.

Il bilancio delle vittime purtroppo è gravissimo: 8 morti, 4 feriti e ancora 1 disperso come prima accennato. Il video è stato acquisito dalla Procura di Genova agli atti del processo che ne seguirà; pur non avendo un contenuto estremamente significativo al fine delle indagini è un documento di indubbia importanza per quanto riguarda la dinamica dei fatti.

aggiornamento 19-05-2013

Ritrovato il corpo dell’ultimo disperso, il sergente Gianni Iacoviello; il corpo è stato localizzato dai palombari a circa 8 metri di profondità proprio sotto la banchina del molo Giano. Con il ritrovamento del corpo di Gianni Iacoviello, il bilancio della tragedia è definitivo: 9 morti e 4 feriti. 

http://www.youtube.com/watch?v=DA-X7cEpmZ4

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X