Genova: si indaga sulla morte di una bimba di 8 mesi – E’ polemica

Genova: si indaga sulla morte di una bimba di 8 mesi – E’ polemica

GENOVA – Alle ore 23 del 3 novembre  una bimba di appena otto mesi ha perso la vita nel quartiere genovese CEP. La piccola era in casa, assieme ai genitori e, secondo le testimonianze, alle 22:30 ha iniziato a tossire. I genitori sostengono di aver chiesto aiuto prima ai vicini di casa e, solo in seguito hanno chiamato il 118.

L’ambulanza è giunta sul posto dopo circa 10 minuti dalla chiamata, ma non c’è stato nulla da fare. I medici del 118 che sono accorsi sul posto, sostengono che il decesso della piccola possa essere associato alla sindrome da “morte in culla”, che spesso colpisce i bimbi da pochi mesi ad un anno di vita.

Attualmente è in corso un’indagine per omicidio colposo verso ignoti. I genitori della piccola puntano il dito contro i volontari, accusati di non essere accorsi tempestivamente dopo la loro telefonata, incolpandoli di aver impiegato più di mezz’ora ad arrivare. La centrale operativa ha spiegato invece che i soccorritori si sono fatti immediatamente carico dell’emergenza e che hanno raggiunto la casa popolare dove risiedeva la famiglia in un tempo che va dai 10 ai 15 minuti massimi. Solamente l’automedica ha impiegato quasi 20 minuti a raggiungere il luogo della tragedia, ma questo è dovuto dal fatto che in quel momento l’automedica più vicina era già impegnata in un codice rosso. Di conseguenza, il 118 ha fatto partire l’automedica dell’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena. Ma questa non è l’unica polemica in atto. Il magistrato ha intenzione di chiarire le reali condizioni fisiche della bambina, poiché, dai report delle forze dell’ordine emerge che la piccola avesse un peso di appena 5 chili e 300 grammi e che l’abitazione in cui si trovava presentava condizioni igieniche precarie e carenti. Di fatto, emerge che la coppia di genitori era seguita da tempo dall’Asl. Il magistrato Per Carlo Di Gennaro ha disposto l’autopsia per la piccola, che sarà svolto nei prossimi giorni.

Ricordiamo che la SIDS è pericolosa. Il primo soccorritore di un bimbo piccolo è il genitore, ricordiamolo sempre e consigliamo di leggere e memorizzare queste 10 piccole regole per prevenire la morte in culla. http://www.emergency-live.com/it/salute-e-sicurezza/cosa-fare-per-prevenire-la-morte-culla-sids/

L'autore

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X