Gestione dei migranti, problemi e responsabilità: un master universitario per formare i professionisti dei servizi di accoglienza

Gestione dei migranti, problemi e responsabilità: un master universitario per formare i professionisti dei servizi di accoglienza

Al via il Master di primo livello, in collaborazione con Confederazione Nazionale delle Misericordie e ANCI

Un esperto dell’accoglienza ai migranti, dotato di competenze organizzative e gestionali per il funzionamento dei servizi e della conoscenza approfondita del fenomeno. E’ il professionista che sarà formato dal Master di I livello in Management dei servizi di accoglienza per migranti, profughi e richiedenti protezione dell’Università di Firenze.

Il nuovo corso permetterà agli allievi di acquisire un profilo altamente specializzato grazie all’approfondimento degli elementi di scienza politica e sociologia, diritto, management, anche in una dimensione europea e comparata. Gli studenti saranno messi alla prova nel disegno e nella gestione degli interventi di accoglienza, accompagnamento e integrazione dei migranti e svilupperanno la capacità di coordinamento con le istituzioni coinvolte e le comunità territoriali interessate dalle migrazioni.

Tra i sostenitori dell’iniziativa, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) – Toscana, la Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, l’Ordine degli Assistenti Sociali (OAST) e Oxfam, coinvolti con i loro esperti nelle docenze del corso e con le strutture di accoglienza sul territorio che ospiteranno gli allievi durante i tirocini.

La domanda di partecipazione al Master deve essere presentata entro il 2 ottobre. Le informazioni e i moduli per l’ammissione alla selezione sono su www.masteraccoglienza.unifi.it

 

A chi si rivolge?

Il master si rivolge a persone che abbiano un motivato interesse a intraprendere un percorso di carriera negli ambiti inerenti all’accoglienza e all’accompagnamento dei migranti, anche con specifico riferimento ai richiedenti asilo e profughi.

In particolare: neolaureati, operatori sociali (educatori, psicologi, formatori), operatori nell’ambito giuridico, dipendenti pubblici impegnati nella gestione del fenomeno migratorio (assistenti sociali, ecc…), operatori del volontariato e del privato sociale impegnati nel sistema dell’accoglienza.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X