HEMS 2017: Il programma definitivo e gli elicotteri in esposizione. Cosa vedremo a Massa?

f8b4f242-41a1-4aea-ab60-ea033d67edbeMASSA – Il 15 e il 16 settembre all’aeroporto Cinquale sarà di nuovo tempo di HEMS Congress, il congresso scientifico che raduna tutto il mondo del soccorso in elicottero italiano per un confronto biennale capace di stimolare grandi discussioni e spunti per migliorare i servizi di ricerca, soccorso e recupero delle persone ferite nel nostro Paese. Quest’anno HEMS Congress vedrà la partecipazione di ENAC ed ENAV oltre alla presenza delle più importanti multinazionali del settore aeronautico, in particolar modo Leonardo Finmeccanica, Aersud Elicotteri (distributore Airbus) e Babcock, compagnia che ha acquisito Inaer e si occupa dei servizi HEMS di molte importanti regioni italiane.

L’esposizione dei mezzi: prima “visita” italiana per l’H160 di Airbus

Nell’aeroporto di Massa-Cinquale saranno visibili diversi elicotteri che rappresentano la punta di diamante tecnologica dei velivoli ad ala rotante in Italia. Airbus Helicopters farà vedere il mock-up del nuovo H160, l’elicottero che la società franco-tedesca ha progettato per aggredire il settore della classe media, presentato nel 2015 e già arrivato al suo terzo prototipo, con consegne previste nel 2018 dei primi elicotteri in configurazione VIP ed operativi. L’H160 sostituirà la gamma Dauphin ovvero i modelli AS365 N3 e H155. Tuttavia, grazie alle dimensioni interne, è in grado di confrontarsi con mezzi di classe superiore. La cabina sanitaria è, infatti, circa 5 cm più lunga di quella dell’AW139, di cui però è oltre 1 metro più piccola esternamente. Primo elicottero civile realizzato interamente in materiali compositi, l’H160 apre un nuovo capitolo nella storia dell’aviazione. Presentato in anteprima mondiale nel marzo 2015, l’H160 incorpora ben 68 nuove tecnologie brevettate Airbus, tra cui un innovativo rotore di coda Fenestron inclinato di 12 gradi e le Pale Blue Edge.

  • 505airbushelih160_exph-0561-465
  • H160_EXPH-0554-16_©_Airbus_Helicopters_Jerome_Deulin
  • H160_EXPH-0554-999__Airbus_Helicopters_Jerome_Deulin_high – Copia

Missioni-HEMS-e1413972396312Attualmente i prototipi del nuovo modello di punta Airbus hanno superato le 450 ore di volo, in condizioni normali e in condizioni di bassa temperatura (con voli in Canada). Sarà la prima volta che l’H160 sarà visibile in Italia, mercato dove questo modello può dire la sua sia nel settore VIP che nel settore HEMS. Inoltre è previsto l’arrivo a Massa di alcuni relatori, che potrebbero giungere a bordo dei rispettivi principali elicotteri di flotta: potrebbe essere l’occasione giusta per vedere sia l’H145 che l’H135.

AW139 e AW169: Leonardo si presenta al completo nel settore HEMS

1966_foto_290In grande spolvero sarà anche Leonardo Finmeccanica, che dopo il cambio di nome avrà la possibilità di far vedere in terra toscana il nuovo bimotore leggero AW169, che dal 2015 – anno della messa in produzione – ha continuato a mietere consensi in tutto il mondo, superando le 160 vendite totali per questo velivolo che oggi è impiegato anche nell’elisoccorso italiano, da parte dei servizi regionali dell’Abruzzo e del Lazio. Ovviamente il “padrone di casa” è sempre l’AW139 di Babcock che opera alla base Cinquale come Pegaso 3, e non sarebbe Hems Congress senza la presenza di questo “veterano” del soccorso. Veterano ma nella configurazione del nuovo elicottero con dotazioni che guardano al futuro dell’elisoccorso in condizioni di volo strumentale, di notte, con capacità NVG e prestazioni PBN (performance Base Navigation) implementando le tecnologie per cui Leonardo è leader mondiale

Le Forze Armate in spolvero, da Luni e da Cervia

original_CSAR_gClassica e sempre importante sarà la presenza dei velivoli militari che svolgono operazioni di ricerca e soccorso in svariati ambiti. La Guardia Costiera, la Marina Militare, l’Esercito Italiano, l’Aeronautica Militare, i Vigili del Fuoco, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza saranno presenti come negli anni passati con diverse delegazioni, che interverranno per relazionare sulle molteplici attività svolte negli ultimi due anni. In particolare saranno attivati focus speciali sul terremoto in centro Italia, sull’emergenza neve in Abruzzo e sulle attività speciali svolte in questo periodo, dove gli elicotteri sono stati speciali alleati dei soccorsi, e hanno rappresentato un fulcro del sistema in svariate occasioni.

Il programma definitivo di Hems Congress

E’ stato pubblicato qui il programma definitivo del congresso HEMS di Massa, con a capo il presidente del comitato scientifico dott. Alberto Baratta della base di Massa. Venerdì 15 settembre è prevista la sessione aeronautica, dalle ore 9 alle ore 13, con una tavola rotonda finale che vedrà la presenza dei più importanti rappresentati del sistema sanitario di Toscana, Lazio, Campania, Veneto, Marche, Emilia Romagna, Calabria, Liguria, Friuli Venezia Giulia insieme ai responsabili degli operatori elicotteristici, ovvero Babcock, Elidaunia, Elitaliana, Airgreen, Elilombarda ed Elifriulia, che discuteranno con ENAC.

Nel pomeriggio del 15 settembre invece saranno le forze dell’ordine, le forze armate e la Protezione Civile a prendere il centro dell’attenzione, con diverse relazioni incentrate sulle emergenze del 2016 e diversi contributi importanti.

hems-infermieri-elicottero

Operatori dell’elisoccorso possono subire la paura di volare. Come controlarla?

Il 16 settembre invece le discussioni saranno tutte incentrate sul tema sanitario. Dalle ore 8.30 alle ore 12.30 la sessione sanitaria vedrà interventi specifici sui temi più complessi per la gestione di interventi con l’elicottero, in particolare la gestione cardio-circolatoria, il massaggio cardiaco esterno in elisoccorso, il sistema del point-of-care e la gestione dei trapianti e del trasporto organi.

Infine, nel pomeriggio, spazio alle attività infermieristiche, nella costante filosofia di questo congresso che vede la parte infermieristica come un tassello fondamentale del team di soccorso aeronautico. L’infermiere specializzato, i nuovi sistemi di imbarellamento, le centralizzazioni e l’attivazione dell’elisoccorso da parte della Centrale Opertiva saranno alcuni dei temi discussi dal punto di vista dell’infermiere di area critica.

bottone_iscrivitiORA

 

ISCRITIVI ORA

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X