Hospitalar, fiera brasiliana dell’healthcare, è sempre più internazionale

Hospitalar, fiera brasiliana dell’healthcare, è sempre più internazionale

È la più importante piattaforma sudamericana per le nuove tecnologie e un’ottima occasione, per il Brasile e gli oltre 90mila professionisti provenienti da 67 paesi di conoscere l’avanguardia di prodotti e servizi medicali, destinati a ospedali, cliniche, laboratori, più in generale alla salute e all’emergenza.

Hospitalar, giunta alla 20esima edizione, si svolge a San Paolo. Partecipano 1250 espositori di oltre 36 paesi fra America Latina, Europa, Stati Uniti e Oriente per mostrare quanto di meglio e innovativo offre il panorama mondiale in fatto di prodotti, equipaggiamenti e tecnologie applicate in campo medico e ospedaliero. 

La gamma di settori rappresentati alla manifestazione brasiliana e la qualità dei partecipanti, medici, infermieri, amministratori, distributori: i protagonisti dell’healthcare si ritrovano qui.

Anche l’Italia ha consolidato la sua presenza a Hospitalar con uno spazio di 258 metri quadrati e 21 aziende fra le più rappresentative del settore, fra cui Oros, Fedars, Spencer, Valmed, Sensor Medica.

Altro aspetto fondamentale di Hospitalar è il Forum con 60 fra congressi, seminari e incontri per discutere nuovi progetti, migliorare l’efficienza dei servizi in ambito pubblico e privato, studiare nuove formule che integrino le attività di ospedali, i piani per la salute, la catena di approvigionamento, i governi, le università, le istituzioni brasiliane e internazionali.

Apice della fiera di San Paolo è il Congresso Internazionale dei Servizi di Salute, il CISS che sostituisce e promuove in una versione più globale ed estesa il precedente Congresso Latino Americano. Organizzato in collaborazione con la Confederazione Nazionale della Salute, CNS, la Federazione Nazionale dei Servizi per la Salute, FENAESS e il Sindacato degli Ospedali dello Stato di San Paolo. Sponsor prestigiosi come Deloitte, Intel, Amil, Expo Center Norte, Grupo Fleury e Hospital Israelita Albert Einstein hanno contribuito a organizzare l’incontro.

Il congresso, IHCS nella sigla inglese, coivolgendo personalità internazionali ha affrontato diverse tematiche, per esempio come organizzare i sistemi e i servizi sanitari nei paesi emergenti, dove popolazioni e territori sono numerosi ed estesi, con riferimento alle esperienze di Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa. Altro tema scottante la possibilità di dar vita a un sistema sanitario soddisfacente, tenendo conto delle esperienze in America, Asia ed Europa.

Si è inoltre discusso come la crisi mondiale interessa e condiziona il sistema di welfare nei paesi europei e negli Stati Uniti. La World Cup 2014 e le Olimpiadi del 2016 grandi eventi che interessano l’immediato futuro del Brasile sono anche sinonimo di gestione di maxi emergenze. Quanto sono preparati i servizi sanitari e di emergenza a gestirli? Hositalar 2013  ha cercato di gettare la beasi per garantire risposte efficienti e soluzioni adeguate.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X