EM Pills: Il PICC è trombizzato, che faccio?

EM Pills: Il PICC è trombizzato, che faccio?

Questo articolo del dott. Carlo d’Apuzzo tratta il tema del catetere centrale ad inserimento periferico (PICC) e della sua rimozione in caso di trombosi. Il PICC è un catetere centrale inserito solitamente all’altezza del braccio con l’aiuto di un’ecoguida. Per raggiungere la vena cava superiore cioè si introduce un catetere partendo dalla vena del braccio. si tratta di un sistema a lungo termine che può restare in sede fino a 6 mesi. L’analisi su EM Pills riugarda il tema della rimozione e del riutilizzo del catetere.

“Scusa Carlo, ho una paziente con una trombosi di un PICC posizionato per un disturbo alimentare: a parte iniziare il trattamento anticoagulante ho qualche dubbio su come procedere… Il PICC va rimosso? Se si quando? In caso negativo lo posso ancora utilizzare? In una situazione del genere la paziente deve essere ricoverata o può essere dimessa?” Queste le domande che mi ha posto l’altro giorno un giovane collega e a cui , devo ammettere, non ho saputo dare immediate e certe risposte. Una buona occasione per approfondire.

In linea di massima ho risposto che:
– non avrei rimosso il PICC almeno per qualche giorno
– non lo avrei utilizzato anche se ancora pervio
– avrei iniziato il trattamento anticoagulante in ospedale
E’ questo l’atteggiamento giusto da tenere?
E’ stata recentemente pubblicata su The  American Journal of Medicine una revisione narrativa sull’argomento, vediamo cosa dice: Peripherally Inserted Central Catheter-associated Deep Vein Thrombosis: A Narrative Review.

L’introduzione dei PICC (Peripherally Inserted Central Catheter) data ormai da molti anni, i primi sono stati messi in commercio nel 1975: nonostante ciò non si sa molto riguardo i fattori di rischio, le strategie diagnostiche e terapeutiche di una delle più temibili complicazioni del loro posizionamento: la trombosi venosa profonda.
Una  metanalisi  pubblicata su Lancet nel 2013 ha però evidenziato che l’incidenza di queste complicanze sono superiori rispetto a quelle del catetere venoso centrale: Risk of venous thromboembolism associated with peripherally inserted central catheters: a systematic review and meta-analysis

E’ stato così condotta una ricerca bibliografica sui principali database  MEDLINE (via PubMed), CINAHL, Embase,  the Cochrane CENTRAL registry for English-language, utilizzando le parole chiave  “peripherally inserted central catheter,” “PICC,” “deep vein thrombosis,” e “throm- bosis.
83 articoli sono stati considerati adeguati per essere inclusi nella revisione, attraverso l’analisi dei quali gli autori hanno costruito un algoritmo decisionale  evidence -based per un approccio ragionato alla trombosi venosa profonda dei PICC.

L’ARTICOLO SU EMPILLS

from EM Pills http://bit.ly/1Jl4pBT

via IFTTT

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X