Il Super Tifone Haiyan investe le Filippine

Il Super Tifone Haiyan investe le Filippine

Uno dei tifoni più potenti dell’era moderna ha investito nelle prime ore di venerdì la regione centrale delle Filippine con piogge torrenziali, venti violentissimi che hanno divelto i tetti di molti edifici e mareggiate che hanno minacciato le abitazioni costiere fatte di materiali leggeri.

Secondo quanto riportato, il super tifone di categoria 5 si sarebbe abbattuto inizialmente sulle coste delle isole centrali di Leyte e Samar, a circa 600 km a sudest di Manila, con venti di 235 km/h e folate di 275 km/h. Successivamente, l’uragano si è spostato sulla punta settentrionale della provincia di Cebu. Le notizie che arrivano dall’arcipelago parlano di innumerevoli strade allagate, frane e collegamenti e linee telefoniche saltati. Il bilancio delle vittime, provvisorio e tristemente destinato a salire, parla di tre morti certe.

Più di 125000 persone sono state evacuate dai propri paesi che si trovavano sul cammino dell’uragano ed accolte in rifugi istituiti dal governo. Si stima che questa tempesta possa interessare addirittura 25 mila persone tra cui i residenti della provincia-isola di Bohol, già colpita duramente dal terremoto di ottobre, di magnitudo 7.2, dove hanno perso la vita più di 200 persone. Molti dei superstiti, che vivono ancora in tende, sono stati trasferiti in rifugi più sicuri. Secondo le previsioni, il tifone non dovrebbe colpire direttamente l’isola, ma ci si aspetta che la provincia sia comunque investita da forti venti e piogge. I servizi militari stanno aiutando a trasportare cibo e altri beni di prima necessità nelle comunità più duramente colpite e difficili da raggiungere.

Le autorità hanno chiuso scuole, uffici e negozi in tutta la regione centrale del paese, così come sono state bloccate tutte le attività di pesca, traffico di traghetti, bus e voli locali.
Navi della marina, aerei cargo e elicotteri sono stati messi a disposizione per le operazioni di soccorso e salvataggio.

Il super tifone Haiyan rappresenta il 24esimo sistema tropicale che colpisce le Filippine quest’anno. Un uragano di tale portata era stato registrato solamente nel lontano 1969 quando l’uragano Camille aveva investito il Mississipi con venti di 305 km/h.

Hayan dovrebbe lasciare le Filippine durante la giornata di sabato prima di avviarsi verso il Mar della Cina dove si teme possa guadagnare ancora potenza prima di minacciare Vietnam e Cina.

 

Video trasmesso da una televisione locale girato nella città di Tacloban.

http://www.youtube.com/watch?v=gVsgT4WaXXE

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X