Il volontario in Protezione Civile: detrrminanti nella ricostruzione

Il volontario in Protezione Civile: detrrminanti nella ricostruzione

PROTEZIONE CIVILE: CURCIO AL FESTIVAL DEL VOLONTARIATO

“I volontari possono essere determinanti nella ricostruzione dei territori”

Come può, il volontariato di protezione civile, aiutare, contribuire nella ricostruzione dei territori impegnati nel post-emergenza? È stata questa la domanda al centro di una delle tavole rotonde organizzate oggi a Lucca, nell’ambito del Festival del volontariato, alla quale ha partecipato, tra gli altri, il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio. 
“Per rispondere a questa domanda dobbiamo partire dal contesto, dalla società dinamica all’interno della quale ci troviamo – ha ricordato Curcio – La sfida è riuscire a immaginare quali saranno le richieste dei cittadini, delle comunità tra cinque, dieci anni e pensare a come il volontariato possa organizzarsi, insieme alle istituzioni e a tutte le altre strutture che compongono il nostro straordinario servizio nazionale di protezione civile, per riuscire a intercettare e rispondere a queste esigenze”. 
Riferendosi, poi, ai mesi trascorsi nei territori del Centro Italia “durante i quali le attività del volontariato sono state tante e davvero importanti per il supporto che hanno garantito alle comunità colpite” e ai mesi, agli anni futuri, Curcio ha ribadito come i volontari, “cittadini come noi, forse più consapevoli, possono fare davvero molto nel post-emergenza, se parliamo di ricostruire nel senso di fare prevenzione imparando dalle esperienze: i volontari possono essere sentinelle costantemente presenti, delle cartine di tornasole su ciò che funziona e ciò che deve essere potenziato nella quotidianità”. I volontari sono esempi, punti di riferimento per i propri concittadini “e in questo loro ruolo – ha chiuso il Capo del Dipartimento – possono davvero far fare uno scatto in avanti alla preparazione delle proprie comunità, aiutando, anche con una comunicazione chiara, semplice, condivisa, a comprendere correttamente i rischi e cosa ognuno di noi può fare per mitigarli”.   

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X