Incidente mortale per una ambulanza in Piemonte, muore il paziente a bordo

Incidente mortale per una ambulanza in Piemonte, muore il paziente a bordo

Per cause ancora in via di accertamento un’ambulanza della Croce Bianca del Canavese è uscita di strada nella serata di mercoledì vicino a Pertusio. Il paziente nel vano sanitario è morto

GUARDA LE FOTO

PERTUSIO (Torino) – Sono ancora al vaglio degli inquirenti le cause che hanno portato fuori strada un’ambulanza della Croce Bianca del Canavese nella serata di mercoledì, in località PIandane. Il veicolo è precipitato lungo una scarpata che costeggiava la stradina di montagna, e nell’impatto  con il terreno è deceduto il paziente a bordo del mezzo, Michele Roscio di 74 anni. Ferite lievi per i volontari a bordo del mezzo.

Le uniche informazioni certe che si hanno al momento riguardano le condizioni meteo: la strada che arriva alla frazione di Pertusio era con scarsa visibilità per via della nebbia e del buio, e le temperature erano molto basse, con ampi tratti di carreggiata ghiacciata. L’uscita di strada è avvenuta attorno alle 19. L’autista del veicolo è ancora sotto choc. Sul posto è intervenuta subito una squadra di quattro ambulanze, con i Vigili del Fuoco di Ivrea e i carabinieri di Pont.

Guidare con ghiaccio e neve è estremamente pericoloso e rischioso. Soprattutto per chi non è abituato alla condotta del veicolo su strade innevate è necessario ricordare alcune norme fondamentali.

Oltre agli indispensabili pneumatici invernali, è importante ricordare che durante la marcia su neve è facile viaggiare anche sul giaccio, soprattutto nei
tratti di strada alberati o sui viadotti,  dove la temperatura risulta più bassa e quindi il fenomeno ghiaccio può accentuarsi. In questi casi una delle prassi più importanti da applicare è quella dell’estrema cautela e dell’uso più itenso del freno motore, garantendosi sempre ampi spazi di frenata per evitare incidenti.

Se poi al ghiaccio si somma la combinazione della scarsa visibilità, con nebbia, è davvero estremamente difficile condurre il veicolo di emergenza.
La nebbia limita moltissimo la visibilità e diminuisce l’aderenza al terreno perché bagna l’asfalto. In montagna, la nebbia e la strada innevata possono diventare una combinazione estrema, da affrontare a velocità ridottissime.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X