Bloccato il Concorso pubblico del Policlinico Umberto I a Roma a due ore dallo svolgimento della prova scritta

A poche ore dall’inizio delle prove per l’assunzione di 40 infermieri al Policlinico Umberto I di Roma è arrivata una sospensione da parte del Consiglio di Stato. In attesa di effettuare la prova c’erano già migliaia di persone, davanti ai cancelli dove si sarebbe dovuta tenere la prima prova scritta di questo concorso pubblico. 1.700 persone ha effettuato un viaggio a Roma per nulla.
Soltanto 2 ore prima dell’inizio della prova, la Commissione del Concorso ha pubblicato un avviso sul sito che sospendeva l’attività. Sulla pagina facebook #noisiamopronti è apparsa la sospensiva del Consiglio di Stato che rimanda la prova a una data successiva al 27 di luglio, giorno in cui il TAR del Lazio si riunirà per discutere in Camera di Consiglio l’eventuale annullamento della prova stessa.

 

I candidati, circa mille e settecento persone che si sono mosse da tante parti d’Italia e anche dall’estero, si sono messi a protestare. Attualmente stanno bloccando la via Aurelia, con il controllo della Polizia Locale di Roma.

 

Sono state molto pesanti le dichiarazione della Presidente dell’Ipasvi di Roma Lia Pulimeno, a Nurse24. “Quella che è successa è una cosa vergognosa. Siamo sconcertarti. Oggi doveva essere una giornata storica, abbiamo aspettato dodici anni per avere un concorso a Roma e nel Lazio ed è già la seconda volta che viene rimandato”. “Il Consiglio di Stato non tiene conto dei 1748 candidati che oggi erano qui sotto il caldo di Roma a 38 grandi pronti per sostenere la prova. Molti vengono dalla Germania, dall’Inghilterra, dalla Francia, da tutta Europa e per essere qui hanno affrontato spese di viaggio e di alloggio. Questa è la nostra Italia! È un ennesimo schiaffo all’intelligenza di questo gruppo professionale, che si impegna tanto, dà tanto all’assistenza ai pazienti ed ecco come viene ricambiato”.

Lo studio legale Gallone & Urso, che ha presentato ricorso, sulla propria pagina social ha diramato il seguente annuncio:

“Su nostro ricorso, è stata nuovamente sospesa dal Presidente del Consiglio di Stato la prova scritta del concorso a 40 C.P.S. Infermieri del Policlinico Umberto I di Roma. Ci dispiace molto per tutti coloro che hanno dovuto affrontare ingenti spese per raggiungere la sede di svolgimento della prova, ma questo non dipende dalla nostra volontà, bensì dai numerosi vizi che abbiamo riscontrato nella prova, e che a nostro avviso in primo grado non erano stati adeguatamente affrontati e decisi. Ci auspichiamo che finalmente si faccia chiarezza su quanto realmente accaduto”.

  • 19904878_1036805433122648_4093300672505102138_n
  • 19959072_1036805473122644_3351046375243869076_n
  • 19989576_1036805536455971_4187998917972929912_n

Foto dal post su #noisiamopronti di Claudio Torbinio

E’ la seconda volta che la prova scritta viene sospesa a poche ore dall’inizio. E’ la seconda volta che migliaia di persone vengono fatte arrivare a Roma, per nulla.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X