La Costa Concordia sarà  smantellata a Genova

La Costa Concordia sarà  smantellata a Genova

Non sarà Piombino né Civitavecchia ad occuparsi dello smembramento della Costa Concordia. Bensì Genova, come voleva l’azienda Costa Crocere, proprietaria del relitto. Il piano è stato approvato con la contrarietà della regione Toscana e della provincia di Grosseto. “La soluzione sulla quale i privati hanno convenuto e che noi come governo abbiamo semplicemente autorizzato è il porto di Genova”, ha commentato il premier  Renzi, che pur ha ammesso di comprendere le ragioni di quelli che speravano in altri porti e anche che la questione ha sollevato qualche discussione politica soprattutto nelle ultime ore.

In 20 giorni il relitto sarà messo in galleggiamento e i rimorchiatori lo traineranno  fino al porto di Voltri da dove comincerà lo smantellamento degli arredi e delle componenti non ferrose. Il valore dell’operazione è si aggira sui cento milioni di euro e garantirà circa un anno e mezzo di lavoro, con ricadute rilevanti su occupazione e indotto.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X