La più grande INTERSCHUTZ di tutti i tempi traccia il futuro della protezione antincendio e del soccorso

La più grande INTERSCHUTZ di tutti i tempi traccia il futuro della protezione antincendio e del soccorso

- Le quattro colonne portanti della protezione antincendio e anticatastrofe, del primo soccorso e della sicurezza garantiscono una varietà tematica senza precedenti

– Cina, Italia, USA, Francia e molte altre nazioni assicurano nuovi record di partecipazione internazionale

Hannover. Dall’8 al 13 giugno la città di Hannover sarà, con INTERSCHUTZ, il centro mondiale della protezione antincendio e anticatastrofe, del primo soccorso e della sicurezza. Circa 1.500 espositori, 800 dei quali esteri, provenienti da 51 Paesi, accoglieranno visitatori di tutto il mondo. “Con i nostri partner − l’Associazione tedesca per la protezione antincendio (vfdb), l’Associazione tedesca dei vigili del fuoco (DFV) e l’Associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti (VDMA) – riuniamo la più ricca e completa combinazione al mondo di espositori commerciali e non commerciali”, spiega Jochen Köckler, del CdA della Deutsche Messe. “Questa combinazione unica nel suo genere è alla base di una INTERSCHUTZ che si propone al tempo stesso come pionieristico salone high-tech e come indimenticabile “get-together”‘ − occasione di incontro − per la grande famiglia del mondo della protezione antincendio, del soccorso e del settore degli ausili tecnici. Ad Hannover si potranno toccare con mano le ultimissime tendenze della tecnica e della tecnologia della safety e della security, sino alle proposte della quarta rivoluzione industriale e alle sue soluzioni di auto-ottimizzazione e di autoconfigurazione, rivolte a fare fronte a sfide sempre più complesse, ad esempio per la sicurezza delle cosiddette infrastrutture critiche. Un programma davvero unico, quindi, che sarà completato e arricchito da appassionanti gare, da impressionanti e informative dimostrazioni ed esercitazioni dal vivo, e inoltre da simposi, conferenze e incontri di settore di estremo interesse.”

Grande disponibilità agli investimenti da parte dei Vigili del Fuoco
L’Associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti (VDMA), alla quale aderiscono una trentina di importanti aziende produttrici di attrezzature per i vigili del fuoco che danno lavoro a un totale di circa 4.000 addetti, si aspetta importanti impulsi dalla quinquennale mondiale del settore. “La decisione congiunta di fare di Hannover la sede della manifestazione per il prossimo decennio si è dimostrata vincente”, afferma il Direttore Generale della VDMA Bernd Scherer, “perché in nessun altro luogo è possibile trovare infrastrutture della stessa eccellenza”. Lo slogan adottato dal salone − “Pronti per il futuro” − è particolarmente significativo per l’associazione di categoria, in quanto i Vigili del Fuoco sono pronti quest’anno a fare importanti investimenti in Germania. “Per il 2015 prevediamo un’ulteriore crescita del sei per cento. Si respira un clima estremamente positivo in tutto il settore”, dice Scherer, aggiungendo che dovrebbe protrarsi anche l’ottimo andamento registrato lo scorso anno sui mercati export, soprattutto nell’Europa sudorientale e in alcune parti dell’Asia orientale.

INTERSCHUTZ: un appuntamento di interesse globale
Il fatto che, ad esempio, i costruttori di automezzi interni alla VDMA siano arrivati ad esportare un terzo circa del loro volume di produzione si riflette nel grande interesse che INTERSCHUTZ 2015 riscuote a livello mondiale come piattaforma per la commercializzazione dei sistemi di sicurezza. Ad impressionante conferma dell’importanza che il salone riveste a livello internazionale, ancora una volta il numero degli espositori esteri supera quello degli espositori tedeschi. Il primo Paese espositore estero è quest’anno la Cina. Ma anche Italia, Francia e Polonia presentano un interessante know-how nella cornice delle loro rispettive Giornate del Paese Partner − iniziativa al suo debutto. Anche USA, Paesi Bassi, Austria, Repubblica Ceca e Turchia saranno presenti in forze a dimostrare, con le altri nazioni espositrici, che l’edizione 2015 è la più grande e la più internazionale nella storia di INTERSCHUTZ.

Una imponente superficie espositiva e numerose piattaforme per lo scambio di know-how ospitano una varietà tematica unica nel suo genere
Su una superficie complessiva di oltre 106.000 metri quadrati, INTERSCHUTZ 2015 tratta tutti gli aspetti importanti dei quattro grandi ambiti tematici protezione antincendio, protezione anticatastrofe, primo soccorso e sicurezza. Ma, oltre ad essere un grande fronte epositivo, il salone è anche piattaforma del know-how. Vi si tiene ad esempio il 17esimo Simposio di Hannover sulle emergenze, proposto per due giorni dall’Istituto di formazione della Johanniter Akademie di Hannover in collaborazione con la Facoltà di Medicina dell’Università di Hannover (MHH), che prevede, oltre a un ricco e variegato programma, anche workshop ad orientamento pratico. Il Forum internazionale CRI!SE, invece, è dedicato al tema delle infrastrutture critiche, mentre gli incontri di settore su “Protezione antincendio preventiva”, “Sicurezza con CRI!SE”, “Primo soccorso & Protezione anticatastrofe” − per la prima volta in calendario a INTERSCHUTZ − consentiranno ai visitatori di entrare in contatto diretto con i player dei settori interessati per avere informazioni di prima mano.

Uno spettacolare programma di eventi collaterali per informare intrattenendo
“Con le spettacolari dimostrazioni nei padiglioni, nell’area scoperta e nell’area esercitazioni di INTERSCHUTZ, e con le competizioni per ambìti riconoscimenti quali “Il vigile più forte del mondo” e “Il miglior soccorritore a grandi altezze” creiamo inoltre un trait d’union altrettanto affascinante tra i professionisti e i molti visitatori interessati”, aggiunge Köckler, precisando: “Con i nostri partner facciamo del nostro meglio per stabilire il giusto equilibrio tra business, informazione e comunicazione. Dal coinvolgimento emotivo nel loro difficile lavoro, può nascere prezioso supporto per i soccorritori”. In questa cornice si inserisce anche l’assegnazione del Premio Hans-Dietrich Genscher a persone che si siano distinte in modo particolare per avere salvato delle vite. A fare di INTERSCHUTZ 2015 un evento collettivo indimenticabile contribuiranno inoltre l’esposizione di automezzi d’epoca del Corpo dei Vigili del Fuoco, organizzata in collaborazione con il Museo delle ferrovie (Hannoversches Strassenbahnmuseum e.V.) di Hannover, e la Holmatro Rescue Experience – appassionante mix tra gara e intrattenimento che vedrà 29 squadre di soccorso di 16 Paesi dare dimostrazione della loro abilità in realistici scenari di estrazione dai veicoli.

Deutsche Messe AG
Con un fatturato di 280 milioni di Euro nel 2014, la Deutsche Messe AG figura tra i dieci maggiori enti fiera al mondo e gestisce il più grande quartiere espositivo del mondo. Nel 2014 ha sviluppato, pianificato e realizzato 134 tra fiere e congressi svoltisi in più Paesi che hanno accolto complessivamente 41.000 espositori e 3,6 milioni di visitatori. Il suo portafoglio eventi comprende fiere leader mondiali come CeBIT (tecnologia dell’informazione e della comunicazione), HANNOVER MESSE (tecnologie industriali), BIOTECHNICA (biotecnologia), CeMAT (intralogistica), didacta (istruzione), DOMOTEX (pavimentazioni), INTERSCHUTZ (protezione antincendio e protezione civile) e LIGNA (industria del legno e forestale). Con circa 1.200 addetti e 66 tra rappresentanze, filiali e sussidiarie, la Deutsche Messe è presente in più di 100 Paesi.

http://www.interschutz.de/home

L'autore

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X