Perché Mark Zuckerberg ha donato 500 mila euro alla Croce Rossa in adv?

Mark Zuckerberg ha annunciato oggi, da Roma, di aver fatto una donazione alla Croce Rossa per sostenere gli aiuti alla popolazione terremotata del centro Italia e Facebook è stato messo a disposizione della Cri per qualsiasi sua esigenza. “Quando ho saputo del terremoto sono stato molto triste – ha detto – la prima reazione è stata chiedersi se c’era una qualsiasi cosa da fare per aiutare. Ci siamo chiesti cosa può fare Facebook e la cosa più importante è il nostro safety check, con il quale ogni volta che c’è un disastro si può dire ai propri amici che si sta bene”. “Ma volevamo fare di più e abbiamo iniziato a lavorare con la Croce Rossa. Abbiamo donato 500mila euro di advertising e messo a loro disposizione la piattaforma di Facebook per tutto quello che possa loro servire. L’atteggiamento degli italiani – ha detto ancora il fondatore diFacebook –  la loro volontà di ripartire e ricostruire sono di grande ispirazione a tutto il mondo.”

Una notizia accolta subito con grande soddisfazione dalla Croce Rossa Italiana. “Nati come spazi virtuali – ha detto il Presidente CRI, Francesco Rocca – principalmente di divertimento e svago, i social network stanno dimostrando da tempo la loro grande utilità anche per l’impegno sociale, la comunicazione in caso di emergenza e la solidarietà al servizio delle comunità colpite da eventi tragici come quello che stiamo vivendo in questi giorni.

Ringrazio il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg che, ancora una volta come in passato, non è rimasto indifferente al dolore di una comunità e ha contribuito nel modo più congeniale al suo social network, utilizzandolo come naturale moltiplicatore della solidarietà che permetterà alla Croce Rossa Italiana di assistere le vittime del terremoto del centro Italia”, ha concluso Rocca.

Cosa significa la donazione di Facebook alla Croce Rossa?

Entrando un po’ più nel dettaglio, questa donazione di Facebook alla Croce Rossa Italiana apre grandi spazi e potenzialità di comunicazione e servizio per l’ente internazionale. Facebook potrà aiutare la Croce Rossa a migliorare la sua raccolta fondi, potenzierà la ricerca di nuovi volontari e migliorerà la comunicazione dei valori di Croce Rossa Italiana dappertutto. Un’occasione davvero grande per pianificare attività di marketing, comunicazione e stimolo della comunità volontaria su tutto il territorio. Uno dei migliori obiettivi da porsi, e siamo sicuri che Croce Rossa se lo porrà, è quello di aumentare il numero dei volontari sul territorio. Sarà davvero eccitante scoprire, fra un anno, come la “vita reale” risponde ad uno stimolo positivo come quello che Croce Rossa potrà dare grazie a Facebook. In molti probabilmente guarderanno a questa azione e cercheranno di capire se è davvero il momento di concentrarsi sui social media per ottenere un ritorno reale e tangibile anche nel terzo settore e nel volontariato.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X