Salvataggio in una grotta in Germania, partecipa anche l’Italia

Salvataggio in una grotta in Germania, partecipa anche l’Italia

Sono più di 200 i soccorritori che sono stati attivati per salvare la vita a Johann Westhauser, primo speleologo che è riuscito a scoprire e ad esplorare le grotte del Riesending, fra Austria e Germania. Il servizio alpino tedesco ha infatti chiesto aiuto a tutti i maggiori esperti europei, che si sono attivati per questa operazione di soccorso definita da molti quotidiani come la più costosa nella storia della Germania.

Johann Westhauser è da una settimana intrappolato a più di 1000 metri di profondità nelle grotte del Riesending-Schachthöhle. Dall’Italia sono giunti 18 speleologi del CNSAS. L’uomo ora è stato trasportato fino a 500 metri di profondità, e il suo viaggio verso l’uscita delle grotte continua. L’operazione è molto simile a quella – accaduta in italia per salvare uno speleologo croato – messa in piedi a Marguerais, sulle Alpi marittime, nel 2007

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X