Schianto ambulanza-auto a Milano, i soccorritori stanno bene: Ma cosa è successo?

Schianto ambulanza-auto a Milano, i soccorritori stanno bene: Ma cosa è successo?
Photo Credit To foto Guarino /Chiello MT

E’ un mese nero per i trasporti in ambulanza. Dopo lo schianto di Bari che ha portato al decesso di una persona e al ferimento di altri sei fra soccorritori e civili, dopo il terribile incidente di Verona dove un volontario è stato travolto e ucciso da un’auto che non ha rispettato i segnali di rallentamento, è il turno di Milano, dove ieri mattina una ambulanza è stata ribaltata da un’auto all’incrocio fra via Gioia e viale della Liberazione. Per fortuna non ci è scappato il morto. Ad essere coinvolta nello schianto l’ambulanza della Croce Verde di Corsico, il cui autista è rimasto ferito in maniera non grave. Sul posto sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco e le ambulanze di un’altra associazione per prestare i primi soccorsi. Ai coinvolti e alla Croce Verde va tutto il nostro supporto e gli auguri di pronta guarigione per i soccorritori.

I CONSIGLI DELL’ISTRUTTORE DI GUIDA IN EMERGENZA

Secondo quanto riporta Milano Today uno dei volontari è finito al Pronto Soccorso del Fatebenefratelli in codice giallo insieme all’anziana di 88 anni che aveva richiesto l’intervento. Due ragazzi sono invece stati trasportati in codice verde all’ospedale Città Studi. A bordo del mezzo di emergenza c’era anche una terza persona che accompagnava l’anziana e aveva rifiutato il ricovero. Non ci sono ricostruzioni ufficiali sulla dinamica dell’incidente. Secondo Milano Today l’ambulanza stava viaggiando in emergenza (quindi con sirene e lampeggianti accesi) verso l’ospedale Fatebenefratelli.

Per i mezzi di emergenza è sempre più difficile fare i conti con un traffico complesso da gestire per coniugare al meglio tempi di intervento e sicurezza, che deve sempre venire prima di tutto. Da una parte la distrazione e dall’altra la poca attenzione da parte degli autisti che circolano per luci di emergenza e sirene crea situazioni pericolose che non sono mai semplici da gestire. Per questo è sempre bene effettuare corsi di aggiornamento e tenere a mente il codice della strada e le regole per l’utilizzo delle sirene e dei lampeggianti in fasi di emergenza o codice giallo. Ma come sempre, il consiglio e la parola d’ordine da tenere a mente è: prudenza.

Post source : Milano Today

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X