Sud degli Stati Uniti paralizzati da un’ondata di gelo eccezionale

Sud degli Stati Uniti paralizzati da un’ondata di gelo eccezionale

La tempesta di blizzard ha trasformato il sud degli Stati Uniti in una morsa di gelo. Almeno cinque le vittime accertate e decine di feriti, soprattutto in incidenti stradali causati dal ghiaccio. Ma in tutta l’area sono state centinaia le chiamate di soccorso da parte degli abitanti, intrappolati dal ghiaccio che ha reso impraticabili le strade.

Superlavoro per tutti i team di soccorso, dal personale paramedico ai vigli del fuoco, mentre è intervenuta anche la Guardia Civile per restituire alle famiglie molti scolari che hanno trascorso la notte nelle rispettive scuole. Azzerato il traffico aereo, anche i soccorritori hanno dovuto muoversi in uno scenario molto difficile. La tempesta di gelo ha colpito con più violenza la Georgia, stato nel quale si sono verificate le emergenze più rilevanti.

Atlanta è praticamente una città fantasma: dalla capitale giungono storie di soccorso che mischiano, come sempre accade, tensione e sollievo per lo scampato pericolo. Una donna della periferia, sorpresa dalla tempesta mentre si stava recando in auto per partorire all’ospedale, è rimasta bloccata nel gelo: l’ambulanza partita in suo soccorso è giunta sul posto soltanto dopo due ore, ma la bimba era già nata sul sedile posteriore. La piccola e la madre sono state portate in un ospedale locale dove sono state trovate in buone condizioni di salute.

In un video timelapse la progressione della tempesta:

http://youtu.be/bF5wLiP4X4E

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X