Terremoto Centro Italia: continua anche a Natale l’assistenza e il soccorso dei volontari Anpas

Quasi duemila volontari impegnati dal 24 agosto: l’impegno continua anche durante le feste. Il 25 dicembre la consegna dei giochi raccolti per i bimbi di Tolentino

Unknown-1

Sono quasi duemila i volontari delle pubbliche assistenze Anpas provenienti da tutta Italia che continuano, anche durante le feste, a portare assistenza alle comunità del centro Italia colpite dalla prima sequenza sismica del 24 agosto e proseguita con quella del 26 e 30 ottobre.

Quasi centoventi giorni in cui, in collaborazione con le istituzioni locali e nazionali, volontari soccorritori, psicologi dell’emergenza, medici, cinofili, logistici, idraulici, infermieri e operatori della colonna mobile protezione civile Anpas che hanno gestito i campi base che sono stati allestiti ad Amatrice (RI), Foligno (Pg), Norcia (Pg), Macerata, Tolentino (Mc) e nelle attività di gemellaggio sui comuni / frazioni nella Provincia di Macerata e di Ancona. Un impegno coordinato da 64 operatori che si sono alternati nella sala operativa nazionale Anpas in collaborazione con le sale operative regionali. “Nonostante l’abbassamento delle temperature, i volontari Anpas ci sono anche quando i riflettori si attenuano, anche durante questo periodo di festa” ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas.

Unknown-3L’assistenza continua anche a Natale e Capodanno. A Norcia continua l’operatività della mensa cucina dei volontari Anpas per la preparazione e distribuzione dei pasti per la comunità e per i volontari ed operatori di altre associazioni.

A Tolentino dal 18 novembre i volontari Anpas continuano a portare assistenza con la preparazione e la distribuzione dei pasti per la comunità, per i volontari e gli operatori di altre associazioni. Continua poi la collaborazione, con vari tipi di servizi di supporto ai comuni di Bolognola, Tolentino, Castel Sant’Angelo sul Nera, Cessapalombo e Fiastra. Da sottolineare anche la gestione del magazzino Anpas di Montopoli che ha assicurato il corretto approvvigionamento del flusso dei materiali necessari per l’allestimento dei vari campi. “È nella presenza costante e nell’umiltà del sorriso silenzioso che si rinnova l’abbraccio di Anpas alle popolazioni colpite dal terremoto”, dichiara Carmine Lizza, responsabile protezione civile Anpas. “Oltre le luci di Natale, ci sono le mani dei volontari ad accarezzare i cuori delle donne e degli uomini per cui abbiamo scelto di metterci a servizio, ancora, nonostante tutto”

Il Natale a Tolentino. Il giorno 25 dicembre i volontari Anpas delle pubbliche assistenze di Lazio e Unknown-2Abruzzo porteranno ai bambini di Tolentino i giocattoli che hanno raccolto in questi giorni nelle rispettive sedi di pubblica assistenza

L'autore

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X