Torna Expo Emergenze, la biennale nazionale dedicata a Sicurezza ed Emergenza

Torna Expo Emergenze, la biennale nazionale dedicata a Sicurezza ed Emergenza

Anno pari, anno di Expo Emergenze: a giugno in Umbria si torna a parlare di sicurezza ed emergenza, grazie alla III° edizione della biennale nazionale dedicata ai professionisti del sistema emergenza in Italia.

 

EXE 2012 - aree esterneDa venerdì 03 a domenica 05 giugno il centro fieristico Umbriafiere di Bastia Umbra (Pg) torna sede privilegiata del progetto pluritematico dedicato a prevenzione, intervento e ripristino degli stati emergenziali; un punto di incontro formativo e informativo per tutte le associazioni, organizzazioni, aziende ed enti che operano, a vario titolo, nel mondo dell’emergenza.

Si preannuncia un’edizione decisamente dinamica, con un nutrito palinsesto di iniziative promosse da aziende ed enti partner per centrare la mission dell’evento da molteplici ottiche: “Epta Confcommercio è nel mondo delle fiere e degli eventi da oltre 30 anni- ci spiega il Presidente della struttura Epta Confcommercio, Aldo Amoni- sappiamo che un evento dinamico, partecipato e vissuto è un evento che funziona. Il visitatore ha bisogno di concretezza, di pragmatismo, di azione e ci stiamo muovendo proprio in questa direzione, creando un polo completo e dinamico, capace di affrontare le ampie tematiche della sicurezza e dell’emergenza da più prospettive: espositiva, convegnistica e pratica.”

Vetrina di livello nazionale per tutte le realtà produttive e commerciali di settore, Expo Emergenze affronta i temi caldi della sicurezza e dell’emergenza, trattandoli con competenza e ottica innovativa. L’evento, negli anni, ha saputo tessere legami saldi e duraturi con enti, partner e il territorio sul quale insiste la manifestazione, valorizzando al massimo le potenzialità del tessuto produttivo locale e riuscendo a contribuire attivamente alla divulgazione delle politiche di strategia e attuazione della salvaguardia collettiva. Oggi più che mai Expo Emergenze rappresenta il palcoscenico ideale dove far convergere le esperienze dei vari soggetti coinvolti nella gestione degli stadi emergenziali, fornendo un’occasione di confronto e formazione per un pubblico ampio e trasversale.

PANORAMICA 2“Expo Emergenze è nato come evento rivolto ad un pubblico target di professionisti; – ci spiega il Presidente Amoni – la manifestazione ha mantenuto e potenziato questa sua peculiarità, creando un percorso espositivo e di aggiornamento settoriale specifico per gli addetti ai lavori, ma ha anche aperto le porte ad un pubblico più generico e variegato. Un evento della portata di Expo Emergenze infatti costituisce un’importante opportunità di formazione ed informazione: per tre giorni vengono chiamati a raccolta aziende, istituzioni, enti preposti alla sicurezza e alla salvaguardia del cittadino e dell’ambiente, un’occasione imperdibile per fornire spunti adeguati e trasmettere le giuste pratiche di resilienza e salvaguardia a tutti, puntando ad una sensibilizzazione massiva dalle nuove generazioni agli adulti, aiutando i soccorritori a trovare situazioni di corretta attuazione delle procedure iniziali di sicurezza e salvaguardia individuale. Troppo spesso infatti – conclude il Presidente di Epta Confcommercio – la disinformazione comporta l’attuazione di procedure sbagliate che peggiorano o, addirittura, compromettono il salvataggio da parte degli enti preposti; un adeguato processo informativo è l’unica strategia vincente ed Expo Emergenze è l’occasione ideale per fare il punto della situazione sulle attuali conoscenze, sulle modalità di implementazione e miglioramento delle stesse, a qualsiasi età.”

Il sistema italiano di gestione dell’emergenza rappresenta una struttura dinamica e duttile, un modello virtuoso caratterizzato da standard operativi di assoluta eccellenza, ma i margini di miglioramento possono sempre essere innalzati: Expo Emergenze si pone come mix proporzionato di esposizione, demo e convegni per trattare tutte le sfumature dell’emergenza, affrontando il problema da ottiche e punti di vista differenti, per essere preparati a fronteggiare tutte le sfide che il futuro ci riserva, con soluzioni basate su scienza, conoscenza, tecnica ed esperienza, frutto di un crescente e condiviso know how. La filosofia che sta alla base di Expo Emergenze 2016 è pertanto quella di testare sul campo le capacità operative di associazioni, enti e volontari, grazie ad un nutrito programma di sessioni tecniche, esercitazioni, convegni, workshop e seminari durante i quali illustrare al visitatore le concrete attività di intervento, fornendo altresì adeguate informazioni ad un pubblico ampio e variegato, mettendo in luce le realtà aziendali che operano nel settore della sicurezza in materia di: Primo soccorso sanitario, Disabilità motoria, Protezione Civile, Antincendio, Sicurezza sul Lavoro, Protezione ambiente e Sicurezza domestica.

Per la prima volta Expo Emergenze ospiterà gare nazionali e momenti di positiva competizione, con “Eroe a 4 zampe” e “Soccorritori d’Italia” due contest dedicati ad unità cinofile e volontari; l’obbiettivo non è naturalmente quello di una spettacolarizzazione fine a se stessa, ma è mosso da una precisa volontà di dinamizzare l’evento, rendendolo teatro di attuazione delle ordinarie procedure di salvataggio che vengono applicate nei contesti emergenziali; un contributo per dare il giusto valore a tutti i professionisti che operano quotidianamente nel mondo dell’emergenza, con l’intento di far conoscere i campi di competenza di ciascuna associazione ed ente preposto alla nostra tutela. Una rinnovata centralità per la formazione e l’aggiornamento tecnico, una particolare attenzione per le nuove generazioni con programmi di sensibilizzazione ed edutainment appositamente strutturati, un focus sulle nuove frontiere della comunicazione web e social quali canali di immediata allerta: questi gli elementi caratterizzanti della III° edizione di Expo Emergenze, una piattaforma di formazione ed informazione multitematica, completa e aperta al confronto; una vetrina espositiva dove la sicurezza è la risposta ad ogni emergenza.

PARTECIPA ALLA GARA PER I SOCCORRITORI

expoemergenze_5giugno

La formula della cadenza biennale rappresenta una grande risorsa per gli eventi specializzati come Expo Emergenze; avere un intero anno a disposizione per lo studio e l’analisi delle edizioni passate, permette di studiarne i punti di forza e debolezza, di guardare a nuovi settori e sviluppare formule innovative per veicolare adeguatamente gli intenti della rassegna; due anni sono anche il giusto periodo di tempo per fare il punto della situazione sulle innovazioni, per capire cosa è cambiato e cosa sta per cambiare, puntando i riflettori sulle reali novità del sistema emergenza e sicurezza. Aria di attesa quindi per la III° edizione di Expo Emergenze, allestita dal 03 al 05 giugno presso l’Umbriafiere di Bastia Umbra (con orario: venerdì 03 – business opening 15:00-18:00; sabato 04 e domenica 05, orario continuato 09:00-18:00) che vedrà alcune conferme e tante novità: rinnovata la preziosa partnership culturale con la Regione Umbria curatrice, anche nell’edizione 2016, dell’articolato palinsesto convegnistico, una tavola rotonda continuativa per dibattere sulle maggiori tematiche di prevenzione e ripristino degli stati emergenziali; confermata anche la location della manifestazione e l’Umbria come ubicazione strategica, al centro dell’emergenza e d’Italia. Ventata di novità invece per la formula espositiva, con l’abolizione della settorialità merceologica nei padiglioni, nell’ottica di una maggior rispondenza alle esigenze degli operatori di settore; molteplici occasioni di incontro, business development, knowledge sharing e ampliamento degli orizzonti commerciali in un territorio all’avanguardia nella prevenzione e nella gestione dell’emergenza, in una regione sensibile al tema della sicurezza, che ha saputo trasformare gli eventi calamitosi che l’hanno colpita in punti di forza dai quali ripartire per una gestione sempre più efficace delle situazioni emergenziali.

Expo Emergenze si conferma quindi centro propulsore per la concreta diffusione della cultura e della prevenzione del rischio, un appuntamento imperdibile per tutti i professionisti della sicurezza e non solo; sarà un evento più attivo, più dinamico e più social, con maggiori contributi virali e un’importante presenza digitale, un evento dedicato a tutti perché quando si parla di sicurezza ciascuno deve poter fare qualcosa per sé e per gli altri nell’ottica di creare un fronte comune, compatto e preparato. Sarà un cammino di formazione volto allo sviluppo di precise competenze in materia di tutela e salvaguardia, un progetto di prevenzione, intervento e ripristino sviluppato in piena sinergia d’intenti con i numerosi partner ad oggi coinvolti, alcuni storici, altri che si schierano per la prima volta a fianco dell’ente organizzatore Epta Confcommercio: Regione dell’Umbria, Camera di Commercio, Comuni Umbri, Protezione Civile Regionale, Anci, Vigili del Fuoco, Gruppo Soccorso Alpino e Speleologico, Anpas, Esercito Italiano, Unità cinofile, Guardia di Finanza, Croce Bianca, CO.E.S, Vab Toscana, Associazione Città Accessibili, Associazione Cerchio Blu, Cisom, Sipem, Civilino, Polisportiva disabili, e molti altri ancora.

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X