Vigili del fuoco finlandesi protestano contro i tagli previsti dal governo

Vigili del fuoco finlandesi protestano contro i tagli previsti dal governo

Servizi di emergenza in Finlandia sotto la scure dei tagli e della spending review. Secondo una proposta dell’esecutivo, il numero dei dipartimenti di emergenza sarà ridotto con accorpamenti, vi saranno riduzioni nel personale e gli appalti saranno gestiti in maniera più oculata per ridurre le spese improduttive. Il tutto entro il 2015. Oggi ogni contea del paese scandinavo ha un proprio reparto di servizi di soccorso e nella regione della capitale Helsenki sono ben quattro.

Il Ministero dell’Interno afferma che la fusione la gestione di questi creerebbe un risparmio di 13 milioni di euro. 22 piccoli reparti del paese saranno accorpati in 11 più grandi, senza ripercussioni sulla qualità del servizio. Ma i lavoratori sono preoccupati: “La nostra capacità di raggiungere rapidamente i luoghi sarà ovviamente influenzata dalla dimensione dell’area coperta -spiega il capo dei pompieri di Sipoo Toni Sohkanen  che aggiunge: “I dipartimenti di soccorso locali conoscono meglio il territorio e le sue criticità orografiche, stradali, produttive. Questo tipo di informazioni non sarà disponibile per un grande call center centralizzato”.

I lavoratori temono esuberi per 160 unità, un numero che potrebbe aumentare e mettere in difficoltà le squadre di soccorso che operano in tutto il paese. Diversa l’opinione dei promotori del programma, secondo i quali il risparmio colpirebbe solo l’apparato burocratico, senza intaccare il livello del servizio.

Secondo Esko Koskinen, direttore generale dei servizi di soccorso in Finlandia, una parte significativa dei risparmi ottenuti con questo provvedimento verrà dalla razionalizzazione degli appalti: “Compriamo veicoli, apparecchiature di comunicazione, schiuma antincendio e attrezzature per diversi milioni di euro l’anno -sostiene Koskinen- più grande sarà il reparto, più grande il volume di beni e servizi da acquistare, il che significherà sconti più consistenti”.

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X