Enel e Protezione Civile insieme per sconfiggere le emergenze

Enel e Protezione Civile insieme per sconfiggere le emergenze

Il Dirigente della Protezione Civile della Regione Toscana, Antonino Melara, e il Responsabile della Sala Operativa regionale della Protezione Civile, Paolo Covelli, hanno visitato il Centro Operativo Enel Distribuzione di Firenze, lo scorso 21 Febbraio, instaurando con l’azienda fornitrice di energia elettrica un rapporto basato sulla cooperazione e sulla prevenzione.

La struttura di via Q. Sella al n° 81, presidiata dagli operatori dell’Enel  24 ore su 24, controlla e conduce il servizio elettrico in media tensione delle province di: Firenze, Arezzo, Prato, Pistoia, Siena, e le stazioni di trasformazione in alta tensione di tutta la Toscana. Il Centro Operativo Enel è un’eccellenza anche a livello tecnologico dove il monitoraggio costante della tensione elettrica serve in primo luogo a rilevare le emergenze e i guasti che si possono verificare al sistema elettrico e che per mezzo di un sistema remoto interviene nella rialimentazione del servizio.

Enel in Toscana ha una struttura di Centri Operativi dedicati a questo genere di operazioni che non si esauriscono soltanto in quello fiorentino; esiste di fatto un centro nei pressi di Livorno che allo stesso modo ‘tiene a bada’ la corrente per le provincie di: Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca e Massa.

Come prima accennato al termine della visita dei massimi dirigenti della Protezione Civile della Regione Toscana si è dunque attivato un tavolo di lavoro al fine di promuovere quel tipo di  cooperazione necessaria nella gestione delle emergenze elettriche in caso di maltempo e di calamità naturali; del resto è risaputo quanto sia logico intervenire uniti e compatti soprattutto in situazioni di maltempo improvviso quando elementi imprevedibili sono solamente controllabili solamente con l’unione di più forze organizzate presenti sul territorio.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X