Formazione dei volontari: il caso virtuoso dell’Emilia Romagna

Formazione dei volontari: il caso virtuoso dell’Emilia Romagna

Successivamente alla delibera 44/2009 della Regione Emilia-Romagna in merito a “REQUISITI PER L’ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE DI SOCCORSO/TRASPORTI INFERMI” Anpas ER si è strutturata cercando di supportare le associate (Pubbliche Assistenze) di tutto il panorama regionale attraverso la costituzione di un Centro di Formazione Regionale di riferimento.

Raccolte tutte le informazioni in merito alle Clinical Competence necessarie e quindi i percorsi formativi, sono state individuate risorse che sui territori e nelle associazioni gia si occupavano di formazione strutturata in ambito sanitario . Le risorse di tipo logistico e documentale e quelle di tipo umano.

Solamente dal 2011 con la configurazione iniziale per il centro di formazione e la individuazione della figura di un Direttore Sanitario che arrivasse dalla realtà dell’Emergenza Territoriale nella figura del Dott.Grana è stato creato un primo gruppo di lavoro, guidato dal Responsabile Regionale della Formazione, Giuseppe Carpana, che attraverso anche consulenze esterne di esperti ha strutturato un primo gruppo didattico in grado di occuparsi di “costruzione” di Formatori.

Questo primo passaggio, agevolato nella riqualificazione dei volontari che gia svolgevano attività formativa nelle rispettive realtà, ha permesso di costituire un Albo di Formatori per ogni Corso definito nel programma formativo ANPAS ER. Un unico albo di persone che potessero muoversi nelle singole realtà e anche fuori dai territori di provenienza. Quindi un sistema nuovo, fuori dagli schemi esistenti.

Questo ha permesso di uniformare protocolli operativi, manualistica e materiale didattico. Ha permesso di accedere ad offerte allettanti con fornitori di materiale a supporto della formazione avendo possibilità di proporzionare il tutto su numeri importanti.
Il lavoro vero proprio è iniziato nel 2012 e si è protratto sino a fine 2013 creando un numero complessivo di oltre 500 Formatori, per servire un bacino di oltre 20.000 volontari con un turn over annuo di oltre 2000 volontari.

La sola componente della abilitazione all’uso del Defibrillatore nei corsi BLSD ha avuto una rilevanza non indifferente, in quanto in completa autonomia il CdF ANPAS ER ha erogato oltre 4000 certificazioni per volontari in ambito sanitario e almeno 1000 per i corsi BLSD per “laici” sul territorio.

La priorità è chiaramente quella di perseguire la formazione continua e di aggiornamento per i propri volontari, ma ANPAS ER sta cercando di seguire anche i progetti che si stanno creando sui territorio in risposta alla crescente richiesta di diffusione postazioni DAE e relativa formazione, anche in conformità alle recenti disposizioni dei Decreti legge Successivi a quello del 18 Marzo 2011.

In tutti questi percorsi la Regione ER con le centrali 118 provinciali e le Aziende Sanitarie Locali ha seguito i passaggi cruciali e importanti e tuttora segue attraverso un monitoraggio attento l’andamento della situazione.

 

LEGGI ANCHE: FORMAZIONE ANPAS IN EMILIA ROMAGNA

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X