In fase di decollo il progetto ESENet, Emergency Services Europe Network

In fase di decollo il progetto ESENet, Emergency Services Europe Network

L’European Emergency Number Association (EENA), in collaborazione con i suoi partners di progetto IES Solutions ed ERUPSI ha annunciato alla fine del febbraio scorso il lancio di ESENet (Emergency Services Europe Network). ESENet è un progetto che mira alla creazione di una rete di professionisti a livello europeo per la gestione delle emergenze.

Gli obiettivi principali di ESENet sono individuare, discutere e concordare le necessità, i requisiti, le nuove tecnologie e le migliori pratiche da adottare in risposta sia alle emergenze quotidiane come alle maxi emergenze. 

Nel corso dei prossimi due anni, i rappresentanti dell’Emergency Services Staff Network dell’EENA (ESSN) e alcuni membri delle aziende partner, si riuniranno e parteciperanno ad 8 incontri web e 4 workshop e provvederanno a stilare documenti su temi fra cui l’interoperabilità a tutti i livelli e in tutti i tipi di missioni di sicurezza e protezione.

Il progetto ha una durata di due anni ed è finanziato nell’ambito del “FP7 Security program” (progetto europeo finalizzato ad assicurare attraverso la tecnologia e la competenza la sicurezza dei cittadini dalle minacce del terrorismo, delle calamità naturali, dei crimini, nel rispetto dei diritti umano e della privacy).

Per avere una risposta efficiente alle criticità che pongono le emergenze, è indispensabile una maggiore interoperabilità tra i servizi di emergenza nei differenti aspetti del processo. 

Questo significa capacità di interoperabilità dei dispositivi di comunicazione alla capacità dei sistemi a scambiare dati ed informazioni fino ad ottenere una completa uniformità delle procedure e delle politiche.

Le autorità politiche, gli utenti, ad esempio i primi soccorritori e le industrie possono contribuire con solidi argomenti a questo scenario. Una risposta credibile alle nuove sfide dell’emergenza non può provenire da una singola comunità. Richiede un approccio globale.

L’azione di coordinamento ESENet (Emergency Services Europe Network) mira a creare una rete di soggetti interessati alla gestione delle emergenze, che consentirà di identificare, discutere e concordare le esigenze, i requisiti, le nuove tecnologie e le migliori pratiche per fronteggiare le emergenze.

Concretamente ESENet punta a:

identificare le lacune nella catena di fornitura dei servizi di emergenza e raccogliere i requisiti utente;

selezionare le tecnologie disponibili e/o promettenti per affrontare le sfide individuate, anche identificando le aree in cui sono necessarie ulteriori ricerche;

analizzare le lacune organizzative, con suggerimenti e “best practices” a livello EU su procedure, accordi quadro e riorganizzazione di attività;

identificare gli standard disponibili o aree in cui gli standard saranno necessari.

ESENet avrà quattro obiettivi principali:

stabilire una rete di servizi di emergenza, medici, autorità e industrie

fornire opportunità di networking per i membri della rete ESENet

analizzare e fornire un resoconto sui risultati dei workshop, sulle lezioni acquisite e sulle esigenze diffondere e scambiare informazioni sul progetto

I principali risultati attesi dalle attività di coordinamento di ESENet saranno:

un lista ragionata di requisiti utente e di lezioni acquisite ad ogni livello della pila dell’interoperabilità;

una rete consolidata di utenti finali, operatori e industrie che vorranno sfruttare la qualità dei servizi di emergenza individuando un’area da sviluppare;

una guida per un comune approccio europeo ad un nuovo set di standard ed a un comune approccio normativo che tenga conto delle necessità dei servizi d’emergenza.

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X