Maltempo e neve, la situazione in diretta nel Centro italia

Maltempo e neve, la situazione in diretta nel Centro italia

Continua a insistere il maltempo con forti nevicate fra Centro e Sud Italia. Attenzione elevata in tutto l’Abruzzo, in particolare a Chieti dove continuano precipitazioni nevose. Venti freddi insistenti continueranno anche domani. Situazione in diretta twitter. Gravi disagi per 42.000 persone senza energia elettrica

Il 16 e il 17 gennaio sono giornate di forte criticità idrogeologica per gran parte del centro e del sud Italia. Dopo il bollettino della Protezione Civile dobbiamo registrare anche un bollettino di criticità emesso per le seguenti aree del paese.

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO SU:
ABRUZZO: Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacino Alto del Sangro, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacini Tordino Vomano;
BASILICATA: Basi-C, Basi-B, Basi-A1, Basi-A2, Basi-D;
CALABRIA: Versante Tirrenico Centrale, Versante Tirrenico Settentrionale;
CAMPANIA: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Basso Cilento;
MARCHE: Appennino marchigiano settentrionale, Appennino marchigiano meridionale, Pianura marchigiana settentrionale, Pianura marchigiana meridionale;
MOLISE: Alto Volturno – Medio Sangro, Frentani – Sannio Matese, Litoranea;
PUGLIA: Puglia Centrale Adriatica, Basso Fortore, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Puglia Centrale Bradanica, Salento, Basso Ofanto, Bacini del Lato e del Lenne, Gargano e Tremiti, Sub-Appennino Dauno;
SICILIA: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria;

Regione Campania: Le criticità ordinarie per domani, lunedì 16 gennaio 2017, sono da intendersi fino alle ore 06.00 a seguire critcità nulla su tutte le zone d’allertà.
Regione Basilicata: Le criticità ordinarie per domani, lunedì 16 gennaio 2017, sono da intendersi fino alle ore 14.00 a seguire critcità nulla su tutte le zone d’allertà.

La situazione prevista dal bollettino meteo della Protezione Civile per tutto martedì 17 gennaio

LA SITUAZIONE PIU’ GRAVE IN ABRUZZO
Al momento la situazione più grave è in Abruzzo dove 42.000 utenze sono scollegate: 26.000 nel teatino, 8.300 nel termano e 7.600 nel pescarese. Enel con mezzi speciali sta cercando di ripristinare la corrente, ma da centro operativo e-distribuzione di L’Aquila non vengono diramati tempi di riallaccio. Si sa che la situazione è monitorata 24 ore su 24 fino alle linee di rete di media tensione, gestite e coordinate con interventi di riallaccio a distanza.  Al momento i lavori di riparazione sono ostacolati da problemi di viabilità dovuti al persistere delle precipitazioni nevose sulle strade principali e secondarie. L’evolversi della situazione è strettamente legata alle condizioni meteo. Gli interventi di E-distribuzione sul territorio proseguiranno fino al pieno ripristino del servizio elettrico, operando nel rispetto delle procedure di sicurezza che questi delicati interventi richiedono.

IL COMUNICATO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra e estende quello già diffuso domenica. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede dalle prime ore di domani, lunedì 16 gennaio, sopra i 500 metri ma localmente anche a quote inferiori, il persistere di nevicate sulla Sardegna, con apporti al suolo da deboli a moderati, tendenti ad abbondanti nella giornata di martedì 17. La neve continuerà a cadere anche su Umbria, Marche, Abruzzo e Molise, a partire dai 100-300 metri e localmente anche a quote di pianura, con quantitativi che in Umbria saranno da deboli a moderati, mentre sulle altre Regioni si prevedono abbondanti o molto abbondanti.

Poi, oltre al persistere di venti da forti a burrasca, con raffiche di burrasca forte, da nord-est, su Marche, Umbria e Lazio, si prevede la stessa forte ventilazione dalla mattina di domani prima su Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna e poi anche sulla Toscana, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta gialla su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, gran parte della Basilicata, sulla aree tirreniche della Campania e della Calabria, oltre che sulla Sicilia occidentale.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.


Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale

Leggi tutto l’articolo »- -Torna alla Home »
Fonte | http://bit.ly/2jPUaQh

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X