Caso Telepass, accuse e “furbetti” nella replica di Autostrade ad Anpas

Caso Telepass, accuse e “furbetti” nella replica di Autostrade ad Anpas

Autostrade per l’Italia ha aspettato le ultime 24 ore disponibili per rispondere alle sollecitazioni del mondo del volontariato e di Anpas in particolare, sul tema della concessione dei telepass in concessione gratuita per i mezzi di soccorso. Autostrade però ha risposto come solo in Italia si può fare: prorogando i termini.
“Per favorire ulteriormente una corretta e facile applicazione del nuovo modello di gestione dei transiti esenti da parte delle associazioni aderenti ad Anpas e Misericordie – dice il gestore nazionale – e dare ulteriore tempo per i necessari chiarimenti normativi, Autostrade per l’Italia ritiene opportuno prorogare ulteriormente di tre mesi, fino al 2 ottobre prossimo, le convenzioni già scadute nonché quelle in scadenza con le associazioni di volontariato, che il 2 aprile erano già state prorogate di tre mesi rispetto al termine originario.
TROVARE I FURBETTI? – “La società auspica che nel frattempo possano essere sciolti i nodi normativi che prevedono l’esenzione dal pedaggio solo per i veicoli adibiti al soccorso e impegnati nello svolgimento del servizio d’emergenza. Autostrade per l’Italia ricorda infine che fornirà gratuitamente il Telepass a tutte le associazioni di volontariato che prestano servizi di soccorso a fronte dell’impegno – anche al fine di evitare gli abusi accertati – di provvedere all’autocertificazione della natura dei transiti attraverso una nuova piattaforma web, che è già in grado di operare ed è stata illustrata qualche giorno fa ad Anpas e Misericordie d’Italia”.
La velata accusa di Autostrade per l’Italia è che sia arrivato il momento di scovare i furbetti dell’ambulanza. Ma quanti potranno essere rispetto al totale delle ambulanze oggi circolanti? Ci sorge un dubbio: E’ possibile che sulle autostrade – arterie fondamentali in regioni dalla morfologia complessa come Liguria e Marche – stiano girando così tante ambulanze per servizi non necessari da mettere in crisi i bilanci della società Autostrade?

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X