King County, il miglior posto al mondo dove rischiare di avere un attacco di cuore!

King County, il miglior posto al mondo dove rischiare di avere un attacco di cuore!

Bellevue è una città degli Stati Uniti, stato di Washington. Appartiene alla King County, dove le percentuali di sopravvivenza agli attacchi di cuore raggiungono il 55%.

Un record se si pensa che la media nazionale americana è dell’8%.

Cosa rende questo luogo tanto speciale? Non sarà solo una coincidenza. Qui il paziente è trattato in modo più idoneo, da persone capaci e fortemente motivate. È chiaro che qui lavorano ottimi paramedici.

John Tetzlaff (nella foto) vigile del fuoco e paramedico, a Bellevue ha salvato tre vittime di infarto in un solo mese. Per questo ha ricevuto il riconoscimento Triple Crown (tre corone) da parte del direttore dei servizi di emergenza della contea, Jim Fogarty.

Ecco le parole emozionate dell’eroe di Bellevue, John Tetzlaff:

“Adoro il mio lavoro. Sono contento di avere ricevuto un premio, ma non ho molto da aggiungere al fatto che amo questo mestiere, grazie al quale ho l’opportunità di salvare delle vite. Sono onorato e lo considero un privilegio”.

L’intervento di Tetzlaff è stato giudicato impeccabile, peraltro in linea con le capacità dell’equipe con cui abitualmente collabora, i paramedici di Bellevue.

Con il 53,5% di soccorsi a pazienti cardiopatici andati a buon fine, le squadre di Bellevue contribuiscono a determinare il primato dell’intera contea sul resto degli USA.

Alla cerimonia di premiazione di John Tetzlaff erano presenti anche due infartuati: Scott Packwood e Dave Levinson. Devono la vita al pronto intervento di due operatori del soccorso cittadino.

Scott Packwood, 42 anni, è stato salvato grazie alle procedure di rianimazione, messe in atto da un poliziotto di Bellevue, Mike Ryan. Dave Levinson è vivo grazie all’accesso a un defibrillatore pubblico, utilizzato dal vigile del fuoco Crystal Simpson. I pazienti e i loro “angeli” si sono incontrati per la prima volta in questa occasione pubblica.

Scott Packwood ha descritto la dinamica del suo attacco:

“Stavo pranzando al ristorante quando improvvisamente ho avvertito un malessere e ho visto un improvviso bagliore davanti agli occhi. Sono crollato sul tavolo. Per mia fortuna Mike Ryan stava mangiando al tavolo a fianco ed è intervenuto all’istante”.

Mike Ryan è poliziotto e pompiere; non ha mai eseguito un CPR prima di questa volta. Deve mettere in pratica quello che ha imparato nel corso di formazione, senza esitare.

Il tentativo di rianimazione dura 4 lunghissimi minuti. Dice Mike:

Ho fatto del mio meglio, dovevo continuare a tenerlo in vita finché non fossero arrivati i paramedici con un soccorso avanzato”.

Così è stato. L’intervento tempestivo ha salvato Scott Packwood a dimostrazione che i paramedici di Bellevue sono davvero dei campioni. 

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X