Pronto soccorso di Roma al collasso. La denuncia dell’Ordine dei Medici

Pronto soccorso di Roma al collasso. La denuncia dell’Ordine dei Medici

I pronto soccorso di Roma sono al collasso? La denuncia dell’Ordine Provinciale dei Medici dopo un’ispezione all’Ospedale Sant’Andrea non lascia spazio a considerazioni ottimistiche. Con oltre 50mila accessi l’anno, quinquemila dei quali in codice rosso, l’organico di 18 medici e infermieri che si alternano in turni massacranti nell’ospedale romano è chiaramente sottodimensionato. Mediamente ogni medico deve gestire 35-40 accessi a turno. Ne conseguono lunghe attese prima delle visite e, soprattutto, il rischio di una diagnosi frettolosa che può rivelarsi erronea con gravi ripercussioni sulla vita dei pazienti. Una condizione che riguarda tutti i nosocomi capitolini.

“E’ un’emergenza nell’emergenza che non può perdurare -spiega Roberto Lala, presidente dell’Ordine- non è soltanto una questione di dignità della persona bisognosa di cure immediate ma anche un rischio concreto per la sicurezza dei pazienti e del personale. Personale che ho trovato esasperato per le condizioni in cui deve lavorare e che minano la capacità di attenzione e diagnosi”.  

Il problema nasce, secondo l’Ordine dei Medici, dalla mancanza nel territorio di strutture intermedie cui il cittadino può fare ricorso in alternativa ai Pronto Soccorso e di un rete informatizzata che interfacci tutte le strutture di emergenza e ricovero, comprese quelle accreditate di riabilitazione e lungo degenza. Molti degli accessi al Pronto Soccorso, a Roma come in tutt’Italia, riguarda infatti pazienti cronici, anziani, indigenti, pazienti che dovrebbero trovare strutture alternative di cura.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X