Violenza di genere nelle emergenze: le azioni dell'UNICEF

UNICEF : la violenza di genere raggiunge ogni angolo del mondo. Nei contesti di emergenza, la violenza di genere è in aumento

La violenza di genere (GBV) è la violazione dei diritti umani più diffuse ma meno visibile al mondo

Comprende danni fisici, sessuali, mentali o economici inflitti a una persona a causa di squilibri di potere socialmente attributiti tra maschi e femmine.

Inclure anche la minaccia di violenza, la coercizione e la privazione della libertà, sia in pubblico che in privato.

In tutte le società, le donne e le ragazze hanno meno potere degli uomini – sui loro corpi, sulle decisioni e sulle risorse.

La norme sociale che tollerano l'uso della violenza da parte degli uomini come forma di disciplina e controllo rafforzano la disuguaglianza di genere e perpetuano la violenza di genere.

In tutto il mondo, le donne e le ragazze, soprattutto le adolescenti, sono le più a rischio.

La violenza di genere prend une forme numérique :

Violenza da parte del partner intimo, violenza sexsuale, matrimonio infantile, mutilazioni genitali femminili, traffico di esseri umani a scopo di sfruttamento sexsuale, infanticidio femminile e crimini "d'onore" sono comuni, con la violenza da parte del partner intimo che si verifica un tassi impressionanti in ogni paese.

Le bambine e le donne possono subire violenza di genere anche quando sono private di nutrizione e istruzione.

Circa una donna e una ragazza su tre in tutto il mondo subiranno violenza fisica o sessuale nel corso della loro vita

La violenza di genere può verificarsi in qualsiasi momento della vita di una persona, in tempi di pace o di instabilità.

Ma in contesti di crisi, le minacce aumentano.

I conflitti armati, i disastri naturali e le emergenze umanitarie possono indebolire notevolmente la capacità di una società di proteggere le donne e le ragazze dalla violenza di genere.

I tassi di violenza da partner nelle relazioni di intimità spesso aumentano in contesti di crisi.

Molti gruppi armati usano la violenza sessuale come strumento di guerra per perseguire obiettivi militari o politici.

Nel frattempo, le ragazze e le donne possono essere costrette a barattare il sesso con cibo, denaro e altre risorse necessarie per sopravvivere.

In alcuni luoghi, inoltre, vengono date in sposa precocemente o con la forza, per proteggere o prendersi cura delle loro famiglie.

I sopravvissuti alla violenza di genere subiscono conseguenze devastanti a breve e lungo termine per la loro salute fisica e mentale.

Le donne e le ragazze possono subire gravi lesioni fisiche, gravidanze indesiderate e l'esposizione all'HIV o ad altre infezioni sessualmente trasmissibili.

Sono commun anche la dépressione, l'anxiété, il disrupto da stress post-traumatico (PTSD), la limitata capacità di portare a termine le attività quotidiane ei pensieri suicidi.

Violenza di genere : le sopravvissute sono spesso oggetto di vilipendio o ostracizzate dalle loro famiglie e comunità

Inoltre, molte sopravvissute subiscono l'accusa di vittimismo o l'ostracizzazione dalle loro famiglie e comunità a causa delle norme sociali.

Ciò le espone a un rischio significativo di povertà, isolamento e ulteriori violenze. Alcune sopravvissute sono costrette a sposare i loro aggressori.

Altre subiscono ritorsioni per aver denunciato le loro esperienze o per aver cercato sostegno, anche per mano dei familiari.

Nel peggiore dei casi, la violenza di genere può portare alla morte, come nel caso dei « delitti d'onore ».

Tra il 2005 e il 2020, le parti in conflitto hanno violentato, sposato con la forza, sfruttato sessualmente e commesso altre gravi forme di violenza sexuale su almeno 14.200 bambini.

Questa violenza sessuale colpisce in modo sproporzionato le bambine, che nel periodo 2016-2020 hanno rappresentato il 97% dei casi.

L'UNICEF lavora in tutto il mondo per prevenire e rispondere alla violenza di genere nelle emergenze

“Ci concentriamo sulle esigenze specifiche delle bambine e delle donne – riconoscendo la loro sistemica alla violenza di genere – contribuendo al tempo stesso a garantire che il sostegno sia disponibile per tutti i sopravvissuti alla violenza sessuale, compresi i bambini”.

In coordinamento con igovernmenti, la società civile ei partner delle Nazioni Unite, forniamo alle sopravvissute servizi sanitari clinici, kit per la dignità, sostegno psicosociale e gli spazi sicuri di cui hanno bisogno per accedere alle cure e alla protezione.

Gli spazi sicuri consentono a donne e ragazze di partecipare ad attività di empowerment e di accedere a informazioni fondamentali sui loro rischi, diritti e bisogni.

Queste includono informazioni su come accedere agli aiuti e dove denunciare lo sfruttamento sessuale e gli abusi.

In molte emergenze, gli spazi sicuri sono l'unico modo in cui le donne e le ragazze possono accedere a informazioni rilevanti e salvavita.

L'UNICEF si coordina con altri settori – come quello dell'acqua, dei servizi igienici e sanitari (WASH) e della nutrizione – per aiutare le donne e le ragazze a partecipare alle verifiche di sicurezza e ad altre forme di pianificazione comunitaria che riducono il rischio di violenza di genere.

Lavoriamo anche per affrontare i fattori sociali e the condizioni ambientali che portano a una maggiore incidenza della violenza di genere nelle emergenze, anche attraverso iniziative come Communities Care: Transforming Lives and Preventing Violence.

“Inoltre, promuoviamo l'autonomisation économique et sociale di donne e ragazze.

L'initiative économique comprend ono corsi di alfabetizzazione e di calcolo di base, consulenza su attività generatrici di reddito, programmi di trasferimento di denaro e programmi di credito e di risparmio ».

Pour en savoir plus:

Emergency Live ancora più…live: scarica la nuova app gratuita del tuo giornale pour iOS e Android

Violenza sulle donne : il ruolo del Pronto Soccorso

Giornata della violenza sulle donne: i 5 segnali da non sottovalutare in una relazione

25 novembre, le decalogo control la violenza sulle donne

Violenza sulle donne: infermiere a rischio anche nell'ambiente di lavoro

La Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne di ANPAS et Croce Rossa Italiana

Il maltrattamento e l'abuso sessuale nel bambino. Ruolo dei soccorritori e azioni da mettere à Atto

Piemonte, i giovani volontari Anpas contro ogni violenza di genere attraverso la campagna #SIGNALFORHELP / VIDEO

Violenza sulle donne, calo di accessi ai Pronto soccorso: c'è un grande problema di 'sommerso'

Audizione al Senato, infermieri prima linea antiviolenza : le cinque proposte della FNOPI

Sindrome del bambino scosso: i gravissimi danni della violenza sul neonato

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne: la Croce Rossa ha assistito circa 700 persone, nel 2022

Fonte dell'articolo:

UNICEF

Vous aimerez aussi