Prende il Covid da neonata e rischia la vita: trapianto di cuore dopo mesi con cuore artificiale

Trapianto di cuore per bimba ammalata di Covid: il cuore della piccola si era gravemente ammalato in seguito all'infezione da Covid che aveva contratto in febbraio quando aveva 4 mesi

Il suo piccolo cuoricino era stato messo ko in conseguenza del Covid, di cui si era ammalata quando aveva appena quattro mesi di vita, nello scorso febbraio.

Ora, dopo essere sopravvissuta per diversi mesi grazie a un cuore artificiale, si è salvata grazie ad un trapianto di cuore

L'operazione è stata eseguita all'ospedale Monaldi di Napoli dall'Unità operativa complessa di Cardiochirurgia Pediadia, diretta da Guido Oppido.

PRIMA DEL TRAPIANTO DI CUORE : LA BIMBA DA MARZO ERA IN VITA GRAZIE A UN CUORE ARTIFICIALE

Je fatti sono ricostruiti dans una nota dell'ospedale Monaldi. La bimba si era ammalata di coronavirus in febbraio e subito dopo aveva sviluppato una grave forma di miocardiopatia dilatativa "insorta probabilimente a seguito della infezione da Covid", spiegano i sanitari.

Era stata subito ricoverata e poi, nel mese di marzo, quando aveva solo cinque mesi, era arrivato il cuore artificiale.

La grave insufficienza hearta, infatti, non sembrava migliorare e così alla piccola era stato impiantato un Berlin Heart, che funge da pompa esterna al corpo e Riceve sangue attraverso una cannula inserita nel ventricolo sinistro immettendolo nuigna circolazione

È stato proprio questo dispositivo che ha permesso alla bimba di sopravvivere da marzo a oggi in attesa del trapianto, avvenuto grazie a una provvidenziale donazione.

A BREVE IL RITORNO A CASA

Il trapianto è andato a buon fine e ha avuto un decorso operatorio e post operatorio regolare.

La bambina, infatti, nei giorni scorsi è stata trasferita nel reparto di degenza ordinaria e, a breve, sarà possible dimetterla per consentire il suo rientro a casa.

Pour en savoir plus:

Aeronautica Militare, Soccorso Aereo : en Sardaigne concluso volo salvavita per neonato

Amiloidosi hearta, nuove possibilità di cura: un libro del Sant'Anna di Pisa le spiega

Fonte dell'articolo:

Agence Dire

Vous aimerez aussi