Croce Rossa, XXVI Gara Nazionale di Primo Soccorso a Vicenza: ecco i team in gara

Croce Rossa Italiana organizza nel comune di Vicenza, nei giorni 13-14-15 settembre 2019, la XXVI Gara Nazionale di Primo Soccorso

 

Nella giornata della manifestazione i Volontari della Croce Rossa Italiana saranno impegnati in una competizione, con valenza nazionale, nell’ambito dell’educazione al primo soccorso. I nostri volontari saranno chiamati a mettere in pratica le loro conoscenze tecnico-didattiche in tema di primo soccorso, in un confronto fra squadre provenienti da tutto il Paese.

Le squadre, seguendo un percorso che si sviluppa nel Centro Storico di Vicenza, si troveranno ad affrontare diverse simulazioni di incidenti domestici, sportivi, lavorativi e dovranno coordinare il proprio intervento al fine di garantire un primo soccorso rapido ed efficace.

I Volontari della Croce Rossa Italiana dovranno affrontare inoltre degli scenari in cui non è richiesto un mero intervento sanitario, ma dovranno confrontarsi anche con scenari internazionali, in cui mettere in pratica le loro conoscenze in tema di diritto internazionale umanitario. Un altro ambito in cui verranno valutate le squadre sarà quello socio sanitario in cui sarà richiesta una particolare sensibilità nell’affrontare temi di attualità quali le tossicodipendenze, gli anziani, i minori o gli immigrati.

L’evento inizierà il giorno 13 settembre con un Convegno sul Primo Soccorso e a seguire, dalle ore 17.00 circa, la cerimonia di apertura della gara. Si effettuerà una sfilata dal punto di ammassamento fino al Teatro Olimpico, ove sarà data lettura dei Principi della Croce Rossa e dato il saluto alle autorità.
Il giorno seguente, i Volontari si trasferiranno nelle stazioni per l’inizio della gara prevista alle ore 09.30. Sono previste delle stazioni di prova, quindi dinamiche, e di sosta, quindi statiche. Le postazioni di sosta saranno dotate di sedie ed eventuale gazebo/ombrellone (se in zona non coperta), per il ristoro delle squadre.
L’evento si concluderà il 14 settembre sera con la Cena di Gala e le premiazioni.

 

Ecco le squadre 


Abruzzo 

Un gruppo affiatato, unito e determinato in cui domina la solidarietà, l’armonia e la cooperazione tra i membri. Tutto riassunto in un unico nome: “ICINQUEPERUNO”. Dotati di tanta umiltà e, considerata la loro giovane età, di altrettanta spensieratezza, questa squadra si differenzia per l’impegno, la determinazione e la dedizione che mette in tutto ciò che fa.

Basilicata 

Vincenzo:  “Il Gigante buono” Poche parole e tanti fatti. La sua presenza è fondamentale per forza e per la sua propensione nel costruire
Milena: “A volte ritornano” Ha riportato la sua allegria e la sua voglia di fare nel nostro gruppo, dopo svariati anni di assenza
Monica: “L’Infermiera Volontaria tutto fare” Sempre disponibile e attiva  nonostante i suoi numerosi impegni personali e i suoi turni di lavoro improbabili
Dario: “Il Nordico dal carattere meridionale” Una presenza fondamentale nel gruppo per la sua allegria e per l’innata simpatia. E’ capace di sdrammatizzare le situazioni più disparate

Vita: “Il Jolly”. La più Giovane di tutti capace di ricoprire qualsiasi ruolo le venga assegnato si dedica anima e corpo alle attività del nostro Comitato.
Simone: “Il Veterano” non anagraficamente ma per anni di servizio. Ha respirato aria di Croce Rossa fin da quando era in fasce, suo padre era infatti il Presidente Regionale di Basilicata, scomparso nel 2016.


Calabria

La squadra è composta da “vecchie leve” e giovani promesse. L’entusiasmo e i sacrifici ci accompagnano da circa 4 mesi, prima per le gare regionali ora per le nazionali. Siamo una squadra composta da 4 uomini e 3 donne con età anagrafica e di anzianità di volontariato totalmente differenti ma molto affiatata e coesa.


Campania

Lina ” il leader”, Cristiano “il tattico”, Antonio “l’uomo sicurezza”, Enza “il sole”, Maria Rosaria “la nennella”, Lia “l’incognita”… compongono la squadra della Campania, anelli di un’unica catena inossidabile, che #centimetropercentimetro sono pronti a sorprendere e colorare la XXVI Gara Nazionale CRI!

Emilia Romagna

ALBERTO: “Lupo”, il team leader, ragazzo solare e determinato, non si tira mai indietro se gli viene
proposta una sfida. Nonostante i suoi 22 anni sostiene e coordina con sicurezza la sua squadra e per loro ha
sempre la battuta pronta per incoraggiarli e incentivarli a fare sempre meglio.
FRANCESCA: “Quella che ne sa di più”, la nostra futura perfusionista. Ha 22 anni e viene ancora rimproverata dai genitori perché è più in sede che a casa. È una ragazza precisa, spigliata, sicura e con la sua parlantina incanta sempre tutti.

EMANUELE: “Lo spilungone” , uno dei più piccoli della squadra, entrato quando aveva 14 anni facendo leattività dei giovani. È un ragazzo che fin da subito ispira sicurezza, ha carattere da vendere, sempre
presente e disponibile per i suoi compagni.
ELENA: “ La civilista”, ‘crocerossina’ a tempo pieno, sembra piccola e innocua ma ha una grinta contagiosache infonde in tutti i suoi compagni. Pronta a tutto, in gara come in turno è la persona che vorresti al tuo
fianco, perché sicuramente sa cosa fare. La compagna giusta, al momento giusto nel posto giusto.
FABIO: “Il muto selettivo”, l’altro piccolo della squadra, entrato insieme a Manu in Croce Rossa, vengonosoprannominati Cip e Ciop. È una ragazzo pacato e non è di molte parole, ma quando vuole si fare sentire.
Preciso e ordinato in tutto quello che fa.
LAURA: “ Quella del giovedì”, 22 anni, non manca mai al turno del giovedì, anche se prima ha le prove conla squadra. Studia Biologia a Modena, è una ragazza all’apparenza molto timida e riservata, ma in realtà ha
carattere da vendere ed è sempre pronta ad aiutare il prossimo. Sempre premurosa con qualsiasi membro
della squadra.


Friuli Venezia Giulia

Da sx a destra: Sara Copetti (accompagnatrice), Michele Guerra (CapoSquadra), Lorenzo Bernardinis (Soccorritore), Gaia Taboga(Soccorritore), Annarita Picco(Soccorritore), Alessandro Contessi(Soccorritore). Una squadra che prima di tutto nei mesi di preparazione ha saputo diventare un gruppo di amici, accumunati dalla passione per il soccorso. Abbiamo iniziato questa avventura a livelli diversi e dopo fatica e impegno daremo il massimo durante la gara nazionale, con la consapevolezza che l’importante è partecipare portandosi comunque a casa ricordi e nozioni di un’esperienza unica.

Friuli Venezia Giulia (Tarcento)

Siamo sei giovani volontari con tanta voglia di imparare e divertirci assieme. Partecipare alla Gara Nazionale di Primo Soccorso è per noi l’occasione di conoscerci e migliorarci sia come singoli che come gruppo. Anche se siamo inesperti nell’ambito dell’emergenza, a nostro favore giocano entusiasmo e intraprendenza.

Liguria

Prendete 6 amici di Campo Ligure in Provincia di Genova (uno dei 100 Borghi più belli d’Italia) accomunati dalla stessa passione per la Croce Rossa e la squadra è fatta! Abbiamo accettato la sfida e ci siamo messi in gioco per la Gara Regionale…è andata e adesso siamo carichi per l’appuntamento di Vicenza.
Il nostro motto (rivisitato per le Nazionali) sarà : IL CASTELLO PAURA NON NE HA!!
Nella foto da sinistra: DANIELE OLIVERI “Biste” (la forza), MARCO CARDELLINO “Cardella” (l’uomo senza paura), STEFANO OLIVERI “Steo” (la scommessa), LUCREZIA TIRO “Lussi” (il ripescaggio “di lusso” a pochi giorni dalle Regionali), FEDERICA BONELLI “Superfede” (il Capo), MICHELA OLIVERI “Missi” (la motivatrice).


Lombardia

Legnano – Giovani, anzi giovanissimi entrati in Croce Rossa da poco più di un anno, riassumono passione,
dedizione e quell’entusiasmo tipico di chi si affaccia ad una nuova avventura con la spensieratezza dei 20 anni e quella voglia di fare sempre bene divertendosi insieme.

Marche

Rappresentativa della regione Marche, comitato di Fermignano, una squadra giovanissima che ha fatto dell’entusiasmo e dello spirito di gruppo le proprie carte vincenti. Sette amici dalla passione del soccorso, spinti dal motto “Se l’incidente se fa gross, Fermignen t’arpera l’oss”, sono pronti a mettersi in gioco sempre con il sorriso sulle labbra. Matteo, Paolo, Luca, Fabio, Perla e Simona, guidati dal team leader Chiara e dal coach Manuel, sono pronti per questa nuova sfida.

Molise

Siamo la squadra del Molise, un mix di persone diverse tra loro ma con gli stessi principi e ideali, pronti a dare il meglio alla XXVI Gara Nazionale.

Leader: Francesco, studente in Farmacia.
Soccorritore: Gabriel, studente del Liceo Biologico.
Soccorritore: Monica, insegnante della Scuola Primaria.
Soccorritore: Denise, studentessa del Liceo Musicale.
Soccorritore: Giusy, insegnante di Storia dell’Arte.
Soccorritore: Maria, creatrice di moda.


Piemonte

Siamo la squadra del comitato locale di Borgomanero e abbiamo l’onore di rappresentare il Piemonte alla prossima gara nazionale. Siamo una squadra giovane e pronta ad affrontare insieme questa nuova avventura. Nella foto da sinistra: Matteo, Simone, Marco, Serena, Brigida e Andrea.


Puglia

La squadra è composta da volontari orgogliosi dell’emblema che portano sull’uniforme, che hanno in comune la voglia di mettersi in gioco sempre e comunque, amano le sfide, sono seri e costanti nell’impegno.
Essere qui per loro è già un traguardo, ma forti sono l’orgoglio e la voglia di voler rappresentare al meglio la Puglia.

Sardegna

Dopo anni di assenza, proviamo a rappresentare la nostra Regione. In ordine alfabetico e non di patologia Alessandra Cucinella, Danilo Casale, Elisaria Ardau, Ignazia Immacolata Marongiu, Leonardo Brattoli, Luisa Pellerano.

Sicilia 1

La squadra che rappresenterà la trinacria è del comitato di Catania vincitrice delle gare regionali di primo
soccorso 2019 ed è composta da:
Lucy Russo, 30 anni, leader della squadra, detta “la Rianimatrice” poiché qualsiasi cosa ci sia in incoscienza nei dintorni, si rianima al solo suo passaggio!
Alpha Oumar Diallo, 18 anni, detto “Biancaneve” l’unico al mondo che riesce a risolvere tutto con solo due dita! Il Trascinatore del gruppo!
Chiara Mirenda, 17 anni, detta “Lamento” è la cucciola del gruppo; non c’è attimo, secondo, momento o situazione che fermi la sua voce o il suo corpo, una trottola impazzita!

Edoardo Napoli, 26 anni, detto “il Bradipo” grazie alla sua lentezza nel sistemare lo zaino dovuta alla sua totale meticolosità che lo contraddistingue!
Salvatore Zitelli, 24 anni, detto “l’ho fatto” o comunque “stavo per farlo” ! Il tempo per lui è relativo, la “valvola di sfiato” del gruppo!
Sebastiano Sapuppo, 35 anni, detto “Zio Pino” il guru del gruppo, non c’è niente che non abbia già visto o fatto. Nessuna cosa può sconvolgerlo.

Sicilia 2

Marcello: preparatissimo e vero faro del gruppo, ricerca la perfezione…. e la trova
Manuel: detto armacollo, miscela esplosiva di dinamismo e self control non teme nessun “disturbatore”
Luca: sicuro e risoluto in qualsiasi condizione di soccorso grazie alla sua preparazione riesce a dare equilibrio a tutto il team
Domenico: leader del gruppo, trascinatore e motivatore del team
Giorgia: vera anima della squadra. Semplicemente extra terrestre
Daniele: infaticabile e affidabile, per lui tutto risulta semplice grazie alla sua competenza e forza interiore


Toscana

“Non succede, ma se succede… Da questa semplice frase è iniziata la nostra avventura. Seppur provenienti da realtà differenti formiamo una squadra unita e carica di entusiasmo, spinta dalla voglia di affrontare e superare i nostri limiti. Siamo orgogliosi di rappresentare Pisa e l’intera regione della Toscana.”


Trentino

Alla prima esperienza in una gara nazionale, dopo varie esperienze in tutti i settori CRI, ci presentiamo alla gara con entusiasmo e orgogliosi di rappresentare la nostra regione. Squadra composta da caratteri e personalità diversi ma uniti dallo stesso ideale. Preparati a dare il meglio di noi, siamo pronti a dare simpaticamente battaglia ai nostri avversari.

Umbria

Pierfrancesco, Giuliana, Marco ,Marta, William, Alessia, Marco; persone diverse tenute insieme da un unico obbiettivo: aiutare chi ha bisogno, mettendosi in gioco con sacrificio, ricompensati dal sorriso di chi soffre.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.