Sicurezza stradale, il nostro piccolo aiuto per prevenire gli incidenti

Guida sicura ambulanza, grazie al libro “La Guida Sicura in Ambulanza” Emergency Live ha raccolto fondi per una donazione speciale.

I  350 studenti delle prime e seconde classi della scuola media  Bonati di Ferrara avranno una protezione ad alta visibilità per circolare su strada a piedi o in bicicletta. Un’iniziativa che si pone all’interno del progetto per l’educazione stradale e la protezione della mobilità dolce.

FERRARA – Oggi parliamo di noi e di un nostro collaboratore davvero speciale. Lo sappiamo tutti: i soccorritori donano sempre il proprio tempo per gli altri e quando possono vanno anche un po’ più in là. Per questo motivo quando Stefano Balboni, del 118 di Ferrara, ci ha proposto di realizzare “La Guida Sicura in Ambulanza” abbiamo cercato di metterci tutto il nostro impegno. Sapevamo che sarebbe nato qualcosa di bello oltre che efficace per aiutare gli autisti soccorritori a operare al meglio.

Oggi facciamo un passo in più e vi raccontiamo cosa sta succedendo alla scuola media Teodoro Bonati di Ferrara, grazie a Stefano, al nostro lavoro, al supporto di ASAPS, Spencer Italia, Autoscuola Moderna e con il patrocinio di  118 Romagna, Comune di Comacchio, Regione Emilia Romagna e Osservatorio Regionale della Sicurezza Stradale.

Si perché in questo momento 350 braccialetti ad altissima visibilità forniti dall’azienda Spencer sono al polso di 350 ragazzi ferraresi, come piccolo segnale protettivo per gli utenti deboli della strada. I bracciali sono stati regalati ai ragazzi nell’ambito di un progetto per l’educazione stradale, a salvaguardia dei pedoni e dei ciclisti, che tutti sappiamo essere l’utente più debole e a rischio. La presentazione dell’iniziativa ha visto coinvolti anche il direttore del 118 di Ferrara Flavio Ferioli e il Direttore Sanitario della AUSL Nicoletta Natalini.

La scelta della scuola media Bonati è legata alla memoria di un bambino di 10 anni che,  nel 2018, morì in un incidente stradale, Filippo Partigiani .  Da parte nostra non possiamo che ringraziare tutti i partecipanti e i sostenitori della “Guida Sicura in Ambulanza”, un manuale che ha riscosso ampio successo fra gli autisti soccorritori. Un libro nato anche per ricordare e onorare un bravo e preparato autista di ambulanza, Mimmo Gelli.

Grazie ai volumi venduti al pubblico e quelli venduti attraverso i canali ASAPS, abbiamo potuto coprire le spese dell’iniziativa e raccogliere una cifra – certamente simbolica ma per noi di grande importanza – che Stefano Balboni ha deciso di destinare a questa attività.

Per questo vi scriviamo qui il nostro immenso GRAZIE.

Tutto questo è stato possibile solo perché voi, lettori e amici di Emergency Live, avete creduto e acquistato “La Guida Sicura in Ambulanza”.

I commenti sono chiusi.